Venerdì, 23 Luglio 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Banca Aidexa: siglata partnership con Prestatech per servizio di parsing per estratti conto

Sforza: “Abbiamo scelto di affiancare alla PSD2 la piattaforma di Prestatech per rendere più accessibili i nostri servizi a chi non ha ancora familiarità con l'Open Banking”

22 Luglio 2021

AideXa

Banca AideXa sigla una partnership con Prestatech, la digital credit factory che sviluppa servizi innovativi per istituzioni finanziarie. La banca dedicata a PMI e Partite Iva, promossa da Roberto Nicastro e Federico Sforza, ha scelto l’innovativa piattaforma di Prestatech per il servizio di parsing per estratti conto: un unicum nel mercato italiano che permette una soluzione automatizzata, tramite API (Application Programming Interface), in grado di trasformare l’estratto conto di clienti in data-set strutturati.  In questo modo è possibile garantire quella interoperabilità e condivisione di informazioni che si otterrebbe attraverso gli aggregatori PSD2 e utilizzare i dati ottenuti all’interno di soluzioni per ulteriori analisi e valutazioni.

Banca Aidexa siglata partnership con Prestatech per servizio di parsing per estratti conto

Il parsing infatti è un programma capace di effettuare un’analisi sintattica su un flusso di dati in ingresso in modo da definirne la struttura e renderli leggibili e disponibili per attività di data analytics.

La soluzione di Prestatech è un canale di accesso ai dati transazionali complementare alla PSD2 e offre a Banca AideXa la possibilità di massimizzare l’accesso ai dati e alle informazioni dei propri clienti con il loro consenso. Il parser per estratto conto di Prestatech è inoltre facilmente integrabile alle architetture esistenti delle banche clienti grazie al formato OpenAPI della soluzione stessa.

Oggi il 90% dei clienti è pronto e contento di usare nuove forme di servizi per il credito e disponibile, pertanto, a condividere le informazioni che lo riguardano per ottenere servizi più mirati e competitivi. La soluzione di Prestatech per Banca AideXa permette ad una maggiore platea di utenti – anche quelli non familiari alla PSD2 – di richiedere il finanziamento istantaneo di AideXa con le stesse modalità e tempistiche attuali: 20 minuti per scoprire fattibilità, importo e tasso del finanziamento e 48 ore per ricevere l’importo.

All’utente occorre semplicemente scaricare il .pdf del conto corrente dal proprio home banking e caricarlo direttamente nel flusso di richiesta del finanziamento X instant di Banca AideXa. La soluzione completamente automatizzata di Prestatech consente di riconoscere in modo immediato la banca di appartenenza dell’utente e di estrarre i dati necessari per verificare la fattibilità del finanziamento.

Prestatech, inoltre, fornisce ad AideXa un modulo anti-frode che permette di identificare eventuali attività di manipolazione sul file .pdf estratto conto, attraverso algoritmi che analizzano dati e metadati del file stesso. Grazie a una soluzione completamente digitale ed automatica, il modulo anti-frode permette di minimizzare le attività fraudolente sul flusso di file .pdf che si ricevono per il servizio di parsing. 

“Abbiamo scelto di affiancare alla PSD2 la piattaforma di Prestatech per rendere più accessibili i nostri servizi a una platea di utenti che non hanno ancora familiarità con l'Open Banking. Con Prestatech, abbiamo comunque la possibilità di avere accesso al movimento transazionale degli utenti grazie a una tecnologia che non è conflittuale alla PSD2, ma complementare e innovativa. In più, la soluzione di Prestatech offre un controllo antifrode che minimizza i rischi del digitale, garantendo un’esperienza al cliente completamente sicura”, dichiara Federico Sforza, amministratore delegato di Banca AideXa.

“Siamo molto contenti di questa partnership con una realtà FinTech innovativa come Banca AideXa; i nostri servizi di parsing e anti-frode per estratti conto sono un unicum nel panorama italiano come canale complementare alla PSD2 e confermano il forte interesse nella nostra tecnologia da parte della business community”, commenta Luca Terragni – COO di Prestatech.

 

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x