Giovedì, 05 Agosto 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Post Covid, boom da record per la ripresa: Eurozona cresce al top da 15 anni

L'economia dell'Eurozona vola a giugno al ritmo più rapido da 15 anni a questa parte e quella della Germania è ai massimi da oltre 10 anni

23 Giugno 2021

Borsa: i mercati europei salgono nonostante le avversità

Fonte: pixabay

E' più di una ripresa, è un vero e proprio rilancio da record. L'economia dell'Eurozona vola a giugno al ritmo più rapido da 15 anni a questa parte e quella della Germania è ai massimi da oltre 10 anni. Gli ultimi dati dell'indice Pmi calcolato da Ihs Markit confermano un trend positivo che dà una grandissima fiducia sui prossimi mesi, soprattutto in concomitanza con l'allentamento delle restrizioni per il Covid.

Post Covid, grande ripartenza dei servizi

A giugno a fare da traino in Europa e in Germania sono stati i servizi che migliorano grazie all'allentamento delle restrizioni e alle pressioni della domanda repressa. Nell'Eurozona l'indice Pmi composito flash si attesta al massimo dal 2006 a 59,2 punti dai 57,1 di maggio e contro gli attesi i 58,8 punti. Il terziario avanza da 55,2 a 58 punti, al top da 42 mesi e il Pmi manifatturiero cresce leggermente da 62,2 a 62,4 punti, al massimo da 2 mesi. 

Torna a trainare la locomotiva tedesca

La locomotiva tedesca è tornata a sbuffare a pieno regime. In Germania infatti i servizi fanno salire l'indice Pmi composito al top da oltre 10 anni (123 mesi), a 60,4 punti dai 56,2 punti di maggio, nettamente sopra gli attesi 57,5 punti. L'indice Pmi dei servizi tedeschi a giugno sale a 58,1 punti, più degli attesi 55,5 punti e contro i 52,8 punti di maggio. In Francia a giugno accelera ma meno delle attese l'attività del settore terziario che avanza a 57,4 punti, il massimo da 38 mesi, in aumento rispetto ai 56,6 di maggio, a fronte di un atteso incremento a 59,4 punti. Il Pmi composito cresce leggermente a 57,1 punti, attestandosi al top da 11 mesi ma sotto gli attesi 59 punti. 

Economia record da 15 anni per la fine delle restrizioni anti Covid

L'elemento fondamentale che emerge da questi dati è la ripresa a pieno regime dei servizi, specialmente quelli a diretto contatto con i consumatori. A favorire queste performance, ha spiegato il capo economista di Ihs Markit Chris Williamson, gli allentamenti delle restrizioni pandemiche e i progressi della campagna vaccinale sta facendo.

"I dati stanno creando tutte le premesse per una imponente espansione del Pil durante il secondo trimestre a cui farà seguito una crescita ancora maggiore nel terzo trimestre", conclude Williamson. La fiducia continua ad aumentare. Ora le opportunità vanno colte.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x