Martedì, 27 Settembre 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Gussago (BS), 10 milioni in giardino sotterrati dalla "coppia del cash": si cercano 93 milioni

I coniugi Rossini - Fornari di Gussago sarebbero i tesorieri di un'organizzazione che avrebbe fatto fatture false per mezzo miliardo di euro e che avrebbe coinvolto 73 imprenditori

19 Settembre 2022

Gussago (BS), 10 milioni in giardino sotterrati dalla "coppia del cash": si cercano 93 milioni
Una storia che prende le mosse dalla terra dello spumante, lungo la   Franciacorta  dove Giuliano Rossini e la moglie Silvia Fornari con l'aiuto del figlio Emanuele e Marta Fornari, sorella di Silvia, avrebbero imboscato 10 milioni di euro nel terreno del proprio giardino, nei sottotetti anche nel tagliaerba e nei vasi di coccio. Da una legnaia sono usciti 200 mila euro. Un giro di fatture per mezzo miliardo: otto in carcere e 14 ai domiciliari, ma l'inchiesta prosegue.

Gussago, 10 milioni in giardino sotterrati dalla "coppia del cash": fatture false per mezzo miliardo

Giuliano Rossini è chiamato " mister 50 milioni", ufficialmente è titolare di un'azienda di ferrosi. Il giro di fatture false all'origine di questo bottino è di mezzo miliardo e, al momento, l'evasione rintracciata è di 93 milioni di euro. I soldi ritrovati nel giardino della "coppia del cash" è si 10 milioni, ma la caccia al tesoro non è finita. 73 gli imprenditori coinvolti. 
Secondo gli inquirenti la coppia del cash svolgeva il ruolo di tesoriere: il loro compito era di custodire i soldi, non soltanto quelli spettanti a loro.
Una storia raccontata da   Repubblica  che evidenzia il problema dell' evasione fiscale, che interessa la Franciacorta degli spalloni da sempre. Secondo la Guardia di Finanza questi soldi provenivano da "cartiere" e "lavanderie", si tratterebbe però di fatture false, prestanome, teste di legno. Si sa che la Franciacorta e la terra delle viti e delle bollicine che compete tantissimo con la Francia.
I due coniugi avevano piazzato il   cash  sui quattro lati della villetta, dopo aver movimentato a livello bancario estero su estero. Ma la  Guardia di Finanza  li ha beccati riuscendo a rintracciare a loro nome un sontuoso giro di conti correnti esteri non dichiarati. 

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x