Martedì, 04 Ottobre 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Alessandra Matteuzzi, chi è la donna uccisa a Bologna a martellate

Tutto quello che per il momento si sa di Alessandra Matteuzzi, la donna uccisa a Bologna dall'ex compagno

24 Agosto 2022

Alessandra Matteuzzi, chi è la donna uccisa a Bologna a martellate

Tutto quello che si sa per adesso su Alessandra Matteuzzi, ecco chi è la donna uccisa a Bologna dall'ex compagno. Alessandra è morta nella tarda serata di martedì 23 agosti, dopo essere stata ripetutamente colpita con una mazza e altri oggetti contundenti dall'uomo, molto più giovane di lei. L'omicidio è andato in scena in via dell'Arcoveggio, periferia della del capoluogo emiliano. L'assassinio, Giovanni Padovani, arrestato dalle forze dell'ordine giunte sul posto, è un calciatore e modello originario di Senigallia.

Alessandra Matteuzzi, chi è la donna uccisa a Bologna

Alessandra Matteuzzi è una donna di 56 anni di età. Aveva però un aspetto giovanile e sui suoi profili Facebook - dove però non era molto seguita - postava spesso molti scatti. In questi scatti, che molti non esiterebbero a definire bollenti, cercava di mostrare la priora femminilità. Non si sa ancora che lavoro faceva. L'assassinio è stato perpetrato dal compagno, Giovanni Padovani, che di anni ne ha 27 anni. I due sono stati insieme per qualche tempo ma poi la donna aveva deciso di stroncare la relazione, divenuta opprimente e violenta. L'uomo è stato arrestato dagli agenti della polizia locale e pare fosse già stato denunciato. Aveva inoltre ricevuto il divieto di avvicinamento dal giudice.

Insomma, un'altra tragedia - la solita - annunciata. Alessandra Matteuzzi, disperata, da qualche tempo viveva nel terrore. Aveva supplicato i vicini del condominio nel quale abitava di non aprire più al suo ex fidanzato. L'uomo ha aspettato che la donna rientrasse dal lavoro e quindi l'ha aggredita sulla soglia di casa. A dare l'allarme è stato un residente nella stessa palazzina, dopo aver sentito le urla disperate della donna, colpita a colpi di martello e di altri oggetti contundenti. Gli agenti della polizia sono arrivati quando l'aggressore era ancora presente sul luogo del delitto e lo hanno immantinente fermato. La donna, agonizzante, è spirata poco prima dell'arrivo dell'ambulanza.

Una delle vicine di casa di Alessandra aveva descritto l'ex compagno come "molto insistente". "Sandra mi aveva detto: se suona quel ragazzo, per favore non gli apra – ha raccontato -. Quando ieri sera l'ho visto qui sotto casa, sono entrata e ho chiuso la porta perché non entrasse".

Alessandra Matteuzzi, i messaggi di cordoglio 

Tanti i messaggi apparsi scritti sulla pagina Facebook della vittima: "Basta basta basta! Siamo stanche di leggere che le donne uccise avevano già denunciato! Siamo stufe!!!!! Spiace tanto, le più sentite condoglianze alla famiglia", scrive qualcuno. E ancora: "Oggi le donne non sognano più il principe azzurro. Quando un uomo si avvicina a loro sperano solo che non sia un assassino". "Quanto questo mondo é sbagliato non riesco a spiegarlo...". "Cambiare le regole del gioco no? la legge non si è ancora accorta che è sulla strada sbagliata, aspettando la prossima purtroppo, quando lo stato rema contro corrente".

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x