Martedì, 09 Agosto 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Marmolada, chi sono le vittime e i dispersi: i nomi

Il bilancio delle vittime della valanga sulla Marmolada è tragico: ecco chi sono i morti per il momento identificati

04 Luglio 2022

Marmolada, chi sono le vittime e i dispersi: i nomi

Filippo Bari e Davide Miotti, ecco chi sono le vittime fino a questo momento accertate della valanga caduta sulla Marmolada. La tragedia è andata in scena nella giornata di domenica 4 luglio 2022. I morti accertati fino ad adesso sono 4, ma si contano ancora una decina di dispersi. Dunque il bilancio delle vittime potrebbe presto salire ancora. 

Marmolada, chi sono le vittime e i dispersi: i nomi

Per ora tutte le vittime accertate sono italiane. La prima vittima risponde al nome di Filippo Bari. Solo pochi minuti prima che avvenisse la valanga che lo ha travolto, l'uomo - di 27 anni e originario di Vicenza - aveva mandato un selfie ai suoi familiari. Filippo si trovava infatti sul quel sentiero, molto battuto dai turisti, finito sotto la valanga. Era papà di un bambino appena nato che ora non riabbraccerà mai più. Assieme a lui, su quel sentiero c'erano altre persone, della sezione di Malo del Cai. Due di queste risultano ancora disperse. Nella giornata di domenica 3 luglio, nelle ore immediatamente successive al crollo del ghiacciaio, il fratello di Filippo - Andrea Bari - aveva  lanciato un drammatico appello sui social, in quanto non risultava tra le persone ricoverate in ospedale.

Tra le vittime identificate c'è anche Davide Miotti, 51 anni, guida alpina di Tezze sul Brenta. Si trattava di un uomo molto nella zona, in quanto titolare  del negozio "Su e giù sport". Davide è morto facendo quello che più amava: scalare le impervie e scoscese montagne delle Dolomiti. L'uomo infatti era scalatore di vette da oltre 25 anni. Le ultime foto sue risalgono a cinque giorni fa sul Sassolungo, cima grande di Lavaredo. "Weekend di vie normali con la N maiuscola immersi nel patrimonio Unesco più indiscutibile che ci sia", aveva scritto da corredo in una di queste foto. Assieme a lui c'era anche la moglie Erica Campagnaro, come lui grande appassionata scalatrice. La coppia aveva due figli, rispettivamente di 25 e 16 anni. Il corpo di Erica non è stato ancora identificato

Si è salvato, ma è ancora ricoverato all'ospedale Santa Chiara di Trento. Si tratta di altro escursionista vicentino, di 27 anni di Barbarano Mossano. I soccorritori sono riuscito a salvarlo.  

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x