Domenica, 03 Luglio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Milano, passeggera senza mascherina sul bus picchiata da due cinesi

Prima lo scontro verbale con un uomo, poi quello fisico con due cinesi, un uomo e una donna che si scagliano contro una passeggera, rea di non avere messo la mascherina sul mezzo di trasporto

23 Giugno 2022

Milano, passeggera senza mascherina sul bus picchiata da due cinesi

La mascherina è ormai diventato molto più di un oggetto di protezione, un dispositivo che si indossa anche solo sbadatamente quando non ce n'è bisogno oppure per la forza dell'abitudine. Non è questo il caso dove a Milano una passeggera è salita su un autobus trovandosi però attaccata in modo selvaggio da altri passeggeri muniti di mascherina. Come riporta il sito di Maurizio Blondet, in pochi minuti si è passati dagli insulti alle maniere forti.

Milano, passeggera senza mascherina viene picchiata da due cinesi

Dopo aver risposto per le rime a chi la attaccava verbalmente, nella discussione si sono aggiunti due cinesi, un uomo e una donna che l'hanno aggredita. Ha cominciato la donna, poi è toccato all'uomo che l'ha colpita con dei pugni tra gli elogi entusiasti dei buoni samaritani presenti che consigliavano di continuare con toni poco pacati: "Bravo fai bene", urlavano mentre la donna veniva picchiata a tradimento. 

L'autista sembrava essere quasi un corpo estraneo dato che non è intervenuto in alcun modo nella discussione. Così arrivata alla fermata dopo che la donna è stata spinta giù dall'autobus, il cinese è sceso per continuare a picchiarla. La donna tramortita gridava chiedendo aiuto senza avere una mano da nessuno. A questo punto arrivata la chiamata alla polizia che a loro volta hanno consigliato di sentire l'ambulanza. Questi ultimi provando a dare manforte agli aggressori le avrebbero pronunciato: "Le sta bene, così un'altra volta la mette". 

Una passante le indica che nelle vicinanze c’è una caserma dei carabinieri, l’amica trascinandosi arriva fin lì per sentirsi dire "e che ci possiamo fare con tutto quello che succede in Italia, vada a farsi vedere all’ospedale". Purtroppo però la donna non era in grado sia per i colpi subiti sia perché aveva la vista annebbiata, così i carabinieri hanno continuato a far finta di niente. In seguito grazie all'aiuto di un amico riesce finalmente ad essere soccorsa dall'ambulanza, e a curarsi le ferite prodotte dagli aggressori.

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x