Mercoledì, 19 Gennaio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Funerali Sassoli, i figli: "Ci ha insegnato ad amare e a combattere le ingiustizie"

Giulio e Livia Sassoli durante i funerali di Stato del padre: "Ci hai insegnato che la fama e la popolarità hanno senso solo se si riescono a fare cose utili"

14 Gennaio 2022

Funerali Sassoli, i figli: "Ci ha insegnato ad amare e a combattere le ingiustizie"

Fonte: lapresse.it

Si sono conclusi, dopo circa due ore, i funerali di Stato del presidente dell'Europarlamento David Sassoli. Il feretro, coperto da una bandiera dell'Unione europea, è stato portato fuori dalla basilica di Santa Maria degli Angeli a Roma tra la folla e gli applausi dei presenti. A celebrare la messa oggi, venerdì 14 gennaio 2022, è stato il cardinale di Bologna Matteo Zuppi, suo compagno di scuola al liceo Virgilio della Capitale. Dal podio della chiesa hanno parlato in molti tra amici, parenti e colleghi. In particolare un ultimo saluto commosso al giornalista e leader politico è arrivato dai figli Giulio e Livia. "Papà ci hai insegnato ad amare e a combattere le ingiustizie", hanno detto. "Ci hai insegnato che la fama e la popolarità hanno senso solo se si riescono a fare cose utili, buona strada".

David Sassoli, il ricordo della moglie: "Dai banchi di scuola non ci siamo mai lasciati"

"Sarà dura, durissima, ma in questi anni ci hai dimostrato che niente è impossibile", ha confessato invece Alessandra Vittorini, la moglie di Sassoli. "Ci siamo cercati e trovati sui banchi di scuola. In questo tempo lo stare insieme ha fatto i conti con altro e altrove. Ti abbiamo sempre diviso e condiviso con altri, famiglia e lavoro, famiglia e politica, famiglia e passioni. Altri luoghi e altri impegni con cui hai costruito con tenacia il tuo modo di essere, di fare, i tuoi valori", ha continuato. E ancora: "Noi siamo stati il tuo punto fermo ma dividerti e condividerti con altri ha prodotto questa cosa immensa a cui stiamo assistendo in queste ore, e che abbiamo visto nei fiori e nei biglietti trovati l'altro ieri attaccati al portone in strada".

Ad aprire i funerali era stato padre Francesco Occhetta: "Sceglievi parole pacate e calibrate, le scagliavi come un arciere nel nostro cuore, parole che hanno modellato il nostro Paese e l'Europa, parole che profumano di fraternità". David Sassoli - come ha ricordato il gesuita - aveva "la forza per camminare e stare dalla parte del bene e dei deboli. Lo sapevi e lo dicevi, il miracolo dell'eucarestia è che più cresce condivisione e più diminuiscono pace e povertà. Sempre spinto a fare un passo in più. Il popolo - ha concluso ti ha riconosciuto come un presidente mite e prossimo".

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x