Venerdì, 21 Gennaio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Conad, dipendenti licenziati se non si vaccinano. È bufera sui social: "Boicottiamo il supermercato"

La dichiarazione choc dell'amministratore delegato di Conad, stipendio sospeso per chi non è vaccinato contro il Covid

07 Settembre 2021

Conad

Francesco Pugliese, ceo di Conad

Stipendio sospeso per i dipendenti Conad che non si vaccinano. È la dichiarazione choccante di Francesco Pugliese, amministratore delegato della nota catena di supermercati, che durante la trasmissione Quarta Repubblica su Rete4 ha mosso critiche nei confronti dei no-vax. Grande sostenitore del green pass obbligatorio, Pugliese si è lasciato sfuggire che i dipendenti che non vogliono vaccinarsi saranno "sostituiti" perché mettono a rischio l'incolumità dei colleghi. Si scatenano gli animi sui social a critica della posizione controversa di Pugliese. E non sono solo no-vax.

Conad, dipendenti licenziati se non si vaccinano: "Saranno sostituiti"

"I dipendenti che non vogliono vaccinarsi andranno in aspettativa non retribuita, in modo che possiamo sostituirli". Una minaccia altisonante, quella di Francesco Pugliese, ad di Conad, che dichiara apertamente guerra ai no-vax. Chi sceglie di non vaccinarsi non sarà dunque il benvenuto a lavorare nella nota catena di supermercati. E i no vax, fumono di rabbia.

Ultimo bastione della libertà da certificato digitale verde, neanche il supermercato è più al sicuro. Pugliese difende a spada tratta il green pass, ma non risponde al paradosso che si creerebbe nel momento in cui i dipendenti dei punti vendita di Conad saranno costretti ad abbandonare il proprio lavoro se sprovvisti di green pass, quando secondo le normative previste dal governo chi frequenta i supermercati come cliente non deve averlo. "Sono favorevole al Green pass", ha detto Pugliese, "se io ha fatto due dosi di vaccino, perché poi devo rischiare di contagiarmi andando al ristorante o al supermercato? I dipendenti che non vogliono vaccinarsi andranno in aspettativa non retribuita, in modo che possiamo sostituirli". Una soluzione drastica che sta facendo parlare e lascia con l'amaro in bocca chi ancora crede nella libertà di scelta, in un momento in cui anche ai vertici istituzionali si sta discutendo della possibilità di introdurre l'obbligo di green pass alle imprese private.

Chi non si è vaccinato può comunque fare un tampone per verificare di non avere contratto il Covid-19, facendo passare la necessità del vaccino in secondo piano almeno nell'immediato.

Conad, dipendenti licenziati se non si vaccinano, no-vax e pro-vax uniti nella critica

Pronta la risposta dei cittadini che popolano il web. A stupire è il fatto che a prescindere dalle idee personali in merito al vaccino, sia chi si oppone all'iniezione anti-Covid che chi supporta a testa alta il green pass abbia visto negativamente le parole di Pugliese. "Ma davvero pensate che alla #Conad freghi un c***o della salute e dei vaccinati? Cavalcano solo il pretesto per fare pulizia di vecchi contratti a fronte di nuovi meno dignitosi", scrive un utente arrabbiato. "Adesso c'è il 'genio' dell'ad di Conad, che oggi è favorevole a #GreenpassObbligatorio e vaccino per i dipendenti, ieri quando i dipendenti della GDO, si lamentavano che loro erano esposti, senza fare nulla, muto ed avanti con protocolli base. Cosa è cambiato?", si lamenta un altro. 

Ed è subito boicottaggio tra gli utenti, che invitano a non comprare da Conad per contrastare i suoi metodi "draconiani" e sottolineano come nella catena di supermercati non ci sia democrazia. "Andrò a fare la spesa nei supermercati dove vige ancora la democrazia", dichiara un'utente. Ecco così che l'hashtag #boicottaConad diventa di tendenza su Twitter, e riunisce gli eternauti a prescindere dalla loro posizione politica. C'è addirittura chi scimmiotta il famoso motto della catena, che è diventato "Boicotta Conad, è semplice".

Presente anche il conguaglio di leoni da tastiera che difendono la posizione controversa di Pugliese, definendola una "decisione legittima". "L’ad di #Conad annuncia licenziamenti per i dipendenti no vax. Giustissimo: idem per medici e infermieri. E gli idioti che lo attaccano non sanno che gli stanno facendo solo pubblicità. Personalmente farò la spesa sempre al Conad ed invito tutti i pro vax a fare altrettanto", è uno dei commenti maggiormente condivise. Il dibattito è ancora caldo, e le parti si scontrano a colpi di tweet, ma la preoccupazione vera resta per i dipendenti Conad, che potrebbero davvero perdere il lavoro per le loro posizioni personali nel mezzo della pandemia.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x