Lunedì, 18 Ottobre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Vaccino Covid obbligatorio: ecco in quali paesi è illegale non farlo

I punti in comune: sono governi autoritari e chi rifiuta il vaccino può essere soggetto a pene molto severe

05 Settembre 2021

Vaccino Covid obbligatorio: ecco in quali paesi è illegale non farlo

Fonte: lapresse.it

Il Vaccino Covid per ora non è ancora obbligatorio per tutta la popolazione italiana, ma nel mondo ci sono già paesi che hanno reso il siero contro il virus una priorità. Sono soprattutto paesi con governi autoritari, spesso vere e proprie dittature che sanno punire severamente i cittadini che trasgrediscono la legge.

La diffusione della variante Delta e il rallentamento dei tassi di vaccinazione hanno spinto già diversi paesi a rendere obbligatoria la vaccinazione per alcune categorie di cittadini, primi tra tutti gli operatori sanitari. In altri Paesi, invece, si è deciso di passare drasticamente all'estensione dell'obbligo vaccinale a tutta la popolazione. Ecco in quali paesi è illegale non farlo.

Dove vaccinarsi contro il Covid19 è obbligatorio per legge

L'Arabia Saudita ha imposto la vaccinazione per tutti i lavoratori del settore pubblico e privato che desiderano frequentare un posto di lavoro, anche se non è ancora chiara la data del lancio definitivo della misura. La nazione del Golfo ha inoltre reso la vaccinazione un requisito per entrare in qualsiasi istituto governativo, privato o educativo.

L'Indonesia sta affrontando la peggiore ondata di casi Covid dall'inizio della pandemia. Per questa ragione il Governo ha deciso, già lo scorso febbraio, di rendere obbligatorie le vaccinazioni. Finora meno del 15% della sua popolazione è stato completamente vaccinato. Per accelerare la campagna vaccinale Jakarta ha minacciato di imporre multe fino a 357 dollari per aver rifiutato il vaccino contro il Covid19. Non è l'unico Stato dell'Asia meridionale a imporre misure molto restringenti su quarantene e lockdown delle zone rosse, ma a oggi risulta l'unico ad aver raggiunto la misura-limite dell'obbligo vaccinale su larga scala in questa regione.

A partire dal 7 luglio, il ministero della salute del Turkmenistan ha dichiarato di rendere obbligatoria la vaccinazione per tutti i residenti di età pari o superiore a 18 anni, nessuno escluso. Il paese è noto per essere una valida copia della Corea del nord situata in Asia centrale: repubblica presidenziale sulla carta, è di fatto una dittatura monopartitica sotto la guida di Gurbanguly Berdimuhamedow da vent'anni.

Per rimanere in Asia centrale, anche il Tajikistan è diventato famoso per essere stato il primo paese a imporre l'obbligo vaccinale dal 3 luglio. Il Kazakistan introdurrà invece le vaccinazioni obbligatorie o i test settimanali per le persone che lavorano in gruppi di più di 20 persone. 

In Micronesia, Stati federati a est delle Filippine, l'obbligo vaccinale è stato introdotto per tutta la popolazione. Questo accade in su una fascia di abitanti che non supera le 100 mila unità, e dove i casi Covid non sono mai stati registrati a causa delle stringenti misure di isolamento in vigore da febbraio 2020.

Quando a desiderare l'obbligo sono le democrazie

Nonostante per ora le misure più rigide e rigorose vengano applicate in paesi noti per mostrare il pugno di ferro nei confronti dei propri cittadini, anche le grandi democrazie occidentali iniziano ad allargare la fascia delle persone costrette a vaccinarsi. A casa nostra, in Italia, il presidente del Consiglio Mario Draghi ha voluto e ottenuto l'obbligo per operatori sanitari e docenti, sperando di poter aumentare le restrizioni per altre categorie lavorative.

L'Australia ha deciso alla fine di giugno di rendere obbligatorie le vaccinazioni per i lavoratori e i dipendenti di assistenza agli anziani ad alto rischio e ha anche reso obbligatorie le vaccinazioni per gli atleti paralimpici diretti a Tokyo. Preoccupano anche le sperimentazioni per una nuova app per le persone in quarantena che presenta caratteristiche decisamente "orwelliane".

Il Canada ha dichiarato il 13 agosto che presto richiederà a tutti i dipendenti pubblici e a molti altri lavoratori di essere vaccinati contro il Covid19. Il mandato del vaccino includerà anche i viaggiatori aerei, ferroviari e delle navi da crociera. Non è ancora chiara la data esatta per il lancio della nuova legge.

Il 2 agosto il parlamento della Francia ha approvato un disegno di legge che renderà le vaccinazioni obbligatorie per gli operatori sanitari e richiederà un pass sanitario rafforzato in molti luoghi sociali. Il governo ha dichiarato il 19 luglio che la prevista multa fino a 45 mila euro per le aziende che non controllano che i clienti abbiano un pass sanitario.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x