Sabato, 22 Gennaio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Vaccini Covid minorenni senza prenotazioni: l'ok del Governo

Per Figliuolo la priorità è il rientro a scuola e allo sport per il benessere psicofisico degli adolescenti

11 Agosto 2021

Vaccini Covid minorenni senza prenotazioni: l'ok del Governo

Fonte: Unsplash

Arriva l'ok del Governo per i vaccini contro il Covid19 ai minorenni senza prenotazioni. Dalla seconda metà di agosto, si legge nell'ultimo annuncio diffuso dall'Unità di crisi guidata dal Commissario straordinario all'emergenza coronavirus, Francesco Paolo Figliuolo. La proposta era già stata avanzata da diverse regioni italiane e dallo stesso generale, ma solo ora arriva il via libera alla corsia preferenziale per la fascia d'età 12-18.

Vaccini Covid minorenni senza prenotazioni: l'ok del Governo

L'obbiettivo, come si evince dalla linea adottata da Palazzo Chigi nelle ultime settimane, è di accelerare la campagna vaccinale. In particolare, il conto alla rovescia per il rientro a scuola è già scattato, e si corre per evitare il ritorno alla didattica a distanza. Ma non solo: anche lo sport è stato un settore fortemente penalizzato, soprattutto tra le fasce d'età più giovani. Insieme alle chiusure sono emersi problemi di natura psicologica e difficoltà nell'apprendimento, che a sedici mesi dal primo lockdown non sono più accettabili.

Dal 16 agosto chi appartiene alla fascia d'età tra i 15 e i 18 potrà quindi accedere ai centri vaccinali liberamente, senza obbligo di prenotazione per la prima dose. Lo annuncia il commissario straordinario all'emergenza coronavirus, il generale Francesco Paolo Figliuolo, nell'annuncio inviato alle Regioni e alle Province Autonome. ''Per dare ulteriore impulso alla vaccinazione dei più giovani, ovvero della popolazione nella fascia di età 12-18 anni, in previsione della riapertura delle scuole e anche dell'avvio della prossima stagione sportiva'', si legge nella lettera. "Il prossimo 16 agosto si predispongano corsie preferenziali per 'l'ammissione alle somministrazioni dei vaccini anti-Covid dei giovani anche senza preventiva prenotazione".

Figliuolo sottolinea soprattutto l'importanza di dare accesso privilegiato agli adolescenti, tra le principali vittime delle chiusure causate dai regolamenti di contenimento della pandemia. Nel comunicato infatti dichiara: ''Considerata anche l'esigenza rappresentata dal sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei ministri con delega allo sport, avrà risvolti positivi anche per incentivare la ripresa in sicurezza sia delle attività sportive sia di quelle finalizzate a garantire un maggior benessere psicofisico per i più giovani".

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x