Giovedì, 23 Settembre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Aggressione violenta a Caserta, gravi condizioni per un 40enne in prognosi riservata

La vittima è stata picchiata a sangue e lasciata in mezzo alla strada con ferite interne gravissime

04 Agosto 2021

carabinieri

Un'aggressione violenta nata per futili motivi ha visto un 40enne rimanere gravemente ferito dopo che 4 individui gli si sono scaraventati contro colpendolo a sangue con calci e pugni ben assestati all'addome. È avvenuto nella notte tra martedì 3 luglio e mercoledì a San Vitaliano, provincia di Caserta. L'uomo si trova ora in prognosi riservata e le sue condizioni sono gravi. Gli aggressori si trovano in stato di fermo.

Aggressione violenta a Caserta, gravi condizioni per un 40enne in prognosi riservata

Una birra in compagnia davanti a un bar, quattro chiacchiere tranquille. È come la maggior parte degli italiani sta passando questa estate particolare nonostante le difficoltà date dalla particolare situazione pandemica. Ma per ogni birra, il rischio di esagerare. Per ogni conversazione, il rischio di litigare. E un litigio è stato proprio quello che ha provocato danni ingenti al 40enne di San Vitaliano, in provincia di Caserta, rimasto vittima di un'aggressione sanguinolenta. Gli si sono scagliati addosso in 4, per motivazioni ancora non chiare alla procura che sta indagando sul caso. Una parola detta male probabilmente o un commento fuori luogo. Ma in 4 contro 1, l'uomo nulla poteva e il 40enne è stato malmenato.

La lite è avvenuta la notte scorsa, nelle ore più buie, in piazza De Curtis, ma pronto è stato comunque l'intervento del comando dei carabinieri della Compagnia di Castello di Cisterna, che insieme ai carabinieri della stazione locale ha arrestato i 4 aggressori. Sono tutte persone tra i 31 e i 46 anni, e ora rischiano una condanna a seguito dell'accusa di tentato omicidio in concorso e danneggiamento aggravato.

Aggressione violenta a Caserta, erano in 4 contro 1

Ancora non sono chiare le motivazioni che hanno portato i 5 uomini a litigare. Quello che è certo però è che un semplice bisticcio sia degenerato in modo inspiegabile in una rissa. Una rissa impari dove in 4 si sono scagliati contro l'uomo 40enne che adesso lotta per la vita in prognosi riservata. Durante l'aggressione i 4 arrestati hanno colpito l'uomo con un tirapugni, dopo averlo preso a calci in faccia e all'addome. Nella furia funesta che ha visto gli aggressori darsi alla violenza sanguinolenta, hanno anche danneggiato due auto (che si presume per ora dalle prime indiscrezioni appartenessero entrambe all'uomo oggetto della rissa), colpendole con bastoni e infrangendone i lunotti posteriori. Da qui l'aggravante di danneggiamento da parte delle autorità. La vittima si trova ora ricoverata presso l'ospedale di Nola.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x