Martedì, 22 Giugno 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Papa Wojtyla, 40 anni fa l'attentato che ancora oggi resta avvolto nel mistero

"Una mano ha sparato, un'altra mano ha deviato la pallottola"

08 Maggio 2021

Papa Wojtyla, 40 anni fa l'attentato ancora avvolto dal mistero

Papa Wojtyla (Wikipedia)

Era il 13 maggio del 1981 quando Papa Giovanni Paolo II fu trafitto da due colpi di pistola e trasportato in ospedale in fin di vita. Un episodio drammatico, che ancora oggi resta avvolto nel mistero. L’esecutore, Ali Agca, fu immediatamente intercettato. Ma chi c’era dietro l’attentato? Chi erano i mandanti? Quali gli obiettivi? Sono passati 40 anni, eppure gli interrogativi senza una risposta restano numerosi e controversi e l’attentato a Karol Wojtyla non è ancora del tutto risolto. 

Il Papa polacco giunse al Policlinico Gemelli in condizioni disperate e i medici non diedero molte speranze. "Gli stessi medici che eseguirono l'intervento, in primis il professor Francesco Crucitti, mi confessarono di averlo preso in carico senza credere nella sopravvivenza del paziente", ha raccontato di recente Stanislaw Dziwisz, storico segretario di Wojtyla. Il dott. Buzzonetti, medico personale del Papa, chiese di impartire l’unzione degli infermi. L’operazione durò quasi 5 ore e mezza e miracolosamente il Papa sopravvisse. "Una mano ha sparato, un'altra mano ha deviato la pallottola", disse il Pontefice, che in seguito all’attentato portò le pallottole alla Madonna di Fatima.

Immediatamente, subito dopo l’attentato, quando il Pontefice lottava ancora tra la vita e la morte, fu arrestato in piazza San Pietro Mehmet Ali Agca e viene trovata anche l’arma, una Browning. Il 27 dicembre del 1983, Papa Wojtyla fece visita in carcere al suo attentatore e lo perdonò. Ali Agca, durante la sua permanenza a Rebibbia, diede molte versioni. Tutte contraddittorie e inverosimili. Le indagini seguirono diverse piste ma mai nessuna di queste portò alla verità.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x