Lunedì, 24 Gennaio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Covid, mondo delle discoteche in ginocchio. Ben Dj: "Ecco cosa ho fatto per non fermarmi"

Il Dj di origini tunisine tra i più conosciuti e richiesti a livello nazionale ed internazionale ha raccontato in esclusiva per Il Giornale d'Italia come sta vivendo questo periodo di restrizioni , soprattutto legate al mondo della musica live

24 Dicembre 2021

Ben Dj dj di origini tunisine è tra i Dj più conosciuti e richiesti a livello nazionale ed internazionale.

I suoi dj set lo portano da sempre in giro per il mondo da Miami ad Ibiza, dall’Europa all’Asia, passando dall’Arabia Saudita e, ovviamente, per le console dei top club italiani e spesso il protagonista musicale di feste esclusive.

Abbiamo fatto qualche domanda a Ben per meglio capire come ha vissuto e sta vivendo questo periodo di restrizioni , soprattutto legate al mondo della musica live.

Che difficoltà hai riscontrato nel tuo settore in questo periodo?

In realtà se devo riferirmi al mio percorso , l’importanza di essere poliedrico nel proporsi è stata fondamentale .

A differenza di molti altri essere in grado di poter portare la mia musica in discoteche, club, festival , ristoranti , lounge Bar , feste private  selezionando di volta in volta cosa proporre mi ha garantito di poter lavorare anche durante questo difficilissimo periodo.

Aspettare che la tempesta passi ,non porta a niente, bisogna imparare a ballare sotto la pioggia.

Com’è la situazione all’estero?

A New York come in Messico in Egitto e negli Emirates per esempio poter lavorare in molti party privati mi ha permesso di non avere blackout lavorativi, e nonostante le restrizioni, la formula club/ristorante ha sempre creato l’escamotage per organizzare grandi e importanti serate.

Ci sono tanti bravi Dj sul mercato , eppure in molti si lamentano della situazione odierna…

Per fare il mio lavoro devo essere continuamente aggiornato , un po' come nella moda, non puoi permetterti di rimanere in dietro, altrimenti sei out!

Essere al posto giusto al momento giusto non basta, devi essere bravo , devi saper far divertire, ballare  e questa è la prima regola per avere continuità e successo,  oggi la gente ha bisogno di divertirsi e sentirsi bene, paradossalmente chi sta dietro ad una consolle non deve soffrire di protagonismo ma mettere al primo posto il proprio pubblico.

Oggi un Dj riesce a vivere della sua musica?

Se si sa adeguatamente muovere si, ma mai dimenticare di costruirsi una rete di conoscenze anche fuori dalla consolle.

La differenza la fa l’empatia che crei con chi ti cerca, ti ascolta, ti chiama, saper comprendere da loro cosa si aspettano è fondamentale, il Dj oggi deve essere come un sarto, deve saper cucire addosso al proprio cliente la serata perfetta.

Quest’ultimo anno dove sei stato e che difficoltà hai incontrato all’estero?

Cairo , Spagna , New York, Dubai diverse città in Europa e ovviamente Italia.

In ogni Nazione le problematiche maggiori erano relative alle discoteche, dove era difficile controllare l’accesso, e il numero dei clienti era elevato, ma come detto in precedenza, lavorare in feste private e ristoranti di alto livello capaci di garantire un adeguato dopo cena ha eluso molte restrizioni.

Non ultimo , lavorare all’interno di Hotel generava una sorta di free zone, sempre ovviamente , con controlli e garantendo la sicurezza e il rispetto delle norme elementari , senza subire le troppe restrizioni imposte.

Un consiglio che ti senti di dare ai tuoi colleghi?

Non nascondetevi dietro ad un dito, frequentate i party e le serate giuste e partite da li per conoscere e farvi conoscere, solo così tutto può succedere…

Quali sono le tue prossime date?

Fino al 30/01 Bullona Cairo

31/12 Roberto’s Dubai

02/01 Burj Kalifa Armani Dubai

06/01 al 16/01 Bullona Cairo

18/01 Bullona Milano

20/01 Koko Firenze

21/01 Cera Milano

22/01 Private party Parma

25/01 Bullona Milano

27/01 Hops Civitano Marche

28/01 Cera Milano

29/01 Parioli Milano

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x