Giovedì, 26 Maggio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Milano Fashion Week, Beatrice .b e la magia dei contrasti nel segno del rinnovamento

Di Victor Venturelli

02 Marzo 2022

Beatrice .b presenta la propria collezione Autunno Inverno 2022-23 in un equilibrio perfetto dei contrasti. Colori, materiali, abbinamenti antitetici che creano un equilibrio voluto e mai fuori luogo in un’idea di moda che guarda al contrasto come mezzo per rinnovarsi.

Beatrice .b, elegante comodità per un donna al passo coi tempi

Guardare al futuro senza dimenticare il passato. Sembra questo l’intento di Beatrice .b che in un accostamento antitetico tra le parti svela una collezione al passo coi tempi.

Ecco così colori come Il mentina e il rosso, il banana e l’arancio vitaminico, il testa moro e il magenta, l’ambra e il blu, commistioni di palette che definiscono l’intento di andare oltre il già visto ma sempre con lo stile che caratterizza il brand.

Al centro il fattore comodità e praticità, immancabile per la donna di Beatrice .b, proiettata verso l’uso di capi in cui a fondersi sono tessuti dall’accezione elegante con texture rilassate, formando, così, un nuovo modo di concepire il guardaroba, dove l’abito diventa sinonimo di fluidità tipico della donna moderna che guarda alle occasioni speciali e alla quotidianità sempre con uno spirito elegante e mai superfluo.

Beatrice .b, ricercatezza dei tessuti al centro

Materiali e tessuti vivono da protagonisti la moda di Beatrice .b. Accostamenti e sovrapposizioni audaci si alternano sui capi che, tra texture super fluide e trame strutturate e invernali, sono pensati per una donna a cui piace osare pur senza snaturarsi ed eccedere in abbinamenti eccessivi.

Un esempio gli slipdress di raso vengono avvolti da eco-pellicce over, e leggings stretch iperaderenti vengono abbinati a maxi maglioni decorati da ricami vintage in una ricerca costante della perfetta lavorazione, che continua ad essere il vero tratto distintivo del marchio.

Il paradosso dello “sbagliato” di Beatrice .b

Una collezione quella Autunno Inverno che non guarda alle convenzioni, pur rimanendo attaccata ad un’idea di eleganza minimal, essenziale.

Da una parte assecondare la silhouette della figura femminile, dall’altra eccedere in modo sobrio con forti tonalità e lavorazioni che vanno oltre gli schemi abituali del brand. Beatrice .b sembra avere le idee chiare. Da una parte ciò che apparentemente sembra “sbagliato” acquisisce ancora più valore in un perfetto ricombinarsi tra le parti, dai colori ai materiali, agli accessori, dall’altra la predisposizione ad andare oltre, a non fermare la propria creatività seguendo la moda, ma cercando di guardare all’eleganza e allo stile perseguendo un punto di rottura tra ciò che è tendenza e ciò che invece è indipendenza e valore della diversità.

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x