Venerdì, 30 Luglio 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Generali lancia Health&Welfare, Giovannini: "Il nostro servizio di accesso alla cura nasce digitalmente"

Le parole dell'Head of Business Development, Sales and Marketing di Generali a Il Giornale d'Italia, durante la presentazione del progetto Health&Welfare

20 Luglio 2021

"Il nostro servizio di accesso alle cure è di fatto un pacchetto, nati digitalmente ma fruibile anche per le persone meno avvezze alle tecnologie digitali". Così a Il Giornale d'Italia Marco Giovannini, Head of Business Development, Sales and Marketing di Generali, durante la presentazione del progetto Health&Welfare.

"Il servizio si basa su tre pillar. La prima è la teleconsulenza, la possibilità h24 di poter accedere ad un medico sia per supporti generici (ricetta medica, problemi con un figlio). C'è sempre il supporto telefonico, video e digitale per parlare con un medico e risolvere l'immediata necessità. C'è anche la possibilità di parlare con degli specialisti per problemi più correlati a determinate patologie. Ovviamente, la prevenzione è una tematica fondamentale. Abbiamo quindi voluto inserire all'interno del programma tutta la nostra nuova offerta di check up, che abbiamo basato su due livelli che sono determinati dalla frequenza in cui le patologie possono capitare. Abbiamo il pacchetto base, quello start, che va a coprire tutte le patologie più frequenti. Si può aggiungere anche il pacchetto che va a coprire patologie meno frequenti.

Abbiamo digitalizzato l'esperienza di accesso al nostro network tramite l'accesso alla nostra app riusciamo a mettere a disposizione tutti i nostri medici e strutture affinché le persone possano gestire in autonomia le proprie prenotazioni.

Oggi abbiamo avuto il piacere di introdurre questa relazione che abbiamo con la tecnologia robotica. Soluzione che stiamo andando a diffondere insieme a Movendo per evolvere la modalità di erogazione delle cure sul nostro network tradizionale. Crediamo che la tecnologia debba essere messa a servizio dei nostri clienti nel momento in cui offre di più. Questa tecnologia in particolare offre, oltre all'analisi per la valutazione per lo stato psicofisico di una persona, permette anche di fare analisi predittive. Pensi a quanto è grande il beneficio che possiamo portare alle nostre persone con l'utilizzo di questa tecnologia che permette la misurabilità oggettiva dei percorsi di riabilitazione e dei miglioramenti. Inoltre, questa tecnologia abbina anche la gamification al percorso di cura, il che significa che attraverso piccoli giochi cognitivi la persona viene stimolata a divertirsi e non sentirsi in una fase di riabilitazione", conclude.

Torna all'articolo

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti