Venerdì, 30 Luglio 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Reddito di Cittadinanza, Renzi: "Follia di Lega e M5s. Nel 2022 referendum per l'abrogazione"

Matteo Renzi è intervenuto a Genova a "Storia futura – l’impresa di crescere”, il 50° Convegno dei Giovani Imprenditori di Confindustria, dove erano presenti anche i microfoni de Il Giornale d'Italia

09 Luglio 2021

Matteo Renzi è intervenuto a Genova a "Storia futura – l’impresa di crescere”. Qui, dove erano presenti i microfoni de Il Giornale d'Italia, ha parlato dei suoi progetti, come di quelli del Governo nei prossimi anni, in particolare della sua intenzione di abolire il reddito di cittadinanza, la follia firmata dal M5s e con la gentile concessione della Lega, che aveva dato il suo sì per farsi a sua volta approvare quella mostruosità di Quota 100. Ora, dice il leader di Italia viva, "non presenteremo una proposta in consiglio dei ministri che darebbe noia o creerebbe contrapposizioni all'interno del Governo". Ma, "nel 2022, dopo le lezioni del Presidente della Repubblica, andremo in piazza a fare dei banchini noi, come si sta facendo adesso per la Giustizia, per togliere il reddito di cittadinanza". Un referendum, in pratica, quello che vuole proporre Renzi per provare ad annullare la follia grillina.

Renzi: "Obbligo vaccinale? Sì, per insegnanti, medici e infermieri"

"Noi viviamo in un Paese che nel 2017 ha visto partire una campagna contro i vaccini pazzesca", ha continuato. "Prima il mio governo poi quello di Paolo Gentiloni tentarono di modificarlo. Fecero con Beatrice Lorenzin la norma sulla vaccinazione allargando il numero dei vaccini obbligatori. Poi nel 2018 io ero alla Leopolda e intervistavo Roberto Burioni. Nell’intervista ricordavo questo, cioè che c’erano delle minacce no-vax. Abbiamo avuto in Parlamento persone No-Vax. Ragazzi, abbiamo dato il governo a Draghi, ma rischiavamo di darlo a Ciampolillo che non soltanto era no-vax ma abbracciava gli ulivi".

E ancora: "Viviamo in un Paese in cui la cultura no-vax è forte. Per me l’obbligo vaccinale almeno per medici, personale sanitario e personale docente sarebbe un dovere. Credo sia difficile portare a casa questo risultato. Ma se mi fate domanda secca la risposta è sì, obbligo vaccinale per insegnanti, medici e infermieri".

Torna all'articolo

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti