Domenica, 16 Gennaio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Paralimpiadi 2021, l'atleta che gioca a ping pong senza braccia: una potente lezione

Ibrahim Hamadtou è sicuramente uno degli atleti più iconici delle Paralimpiadi di Tokyo

26 Agosto 2021

Paralimpiadi 2021, l'atleta che gioca a ping pong senza braccia: una potente lezione

Fonte: twitter

Ibrahim Hamadtou è l'atleta che gareggia nel ping pong alle Paralimpiadi di Tokyo senza braccia. E' subito diventato uno degli atleti più iconici dei Giochi. Ma come fa? Impugnando la racchetta con la bocca e lanciandosi la pallina con i piedi (IL VIDEO).

Paralimpiadi 2021, l'atleta che gioca a ping pong senza braccia: una potente lezione

Ibrahim Hamadtou è un giocatore di ping pong egiziano. Classe 1973 ha dimostrato che nulla è impossibile. Rimasto senza braccia dopo un grave incidente a soli 10 anni, Ibrahim non ha mai smesso di praticare e di esercitarsi nel suo sport preferito. Certo la sua tecnica è tutto tranne che convenzionale (come lui d'altronde): per iniziare a giocare utilizza i piedi per alzarsi la pallina e impugna la racchetta con la bocca per rilanciarla. 

Ed è così che con una forza e una tenacia da lasciare a bocca aperta Ibrahim Hamadtou è presto diventato una delle stelle delle Paralimpiadi. Quando a Tokyo ha fatto il suo ingresso nel padiglione che ospita il torneo di ping pong, chi non lo conosce si è chiesto come potesse questo signore egiziano giocare senza braccia. Vederlo giocare è un'esperienza incredibile, un'iniezione di fiducia e di forza di volontà. A guardarlo, sembra che lui possa superare anche i muri che sembrano più invalicabili. Ibrahim è un vero campione. Nella sua carriera ha vinto numerosi premi e medaglie in occasione dei campionati paralimpici africani, ed è una delle stelle dell'Egitto alle Paralimpiadi di Tokyo. All'esordio in Giappone è stato sconfitto dal coreano PARK Hong Kyu che ha entrambe le braccia. Ma questo, per Ibrahim Hamadtou in fondo conta poco.

Ibrahim Hamadtou chi è? La storia

Ibrahim Hamadtou è padre di tre bambini ed è originario della cittadina portuale di Damiette. Ha perso entrambe le braccia in un incidente ferroviario all'età di 10 anni. Dopo l'amputazione Ibrahim rimase in silenzio a casa per tre anni. Non osava uscire", racconta il suo allenatore da vent'anni, Hossameldin Elshoubry.

Una persona a lui cara cercò quindi di farlo uscire dalla depressione attraverso lo sport. Con le sue due buone gambe, il calcio sembrava perfetto. Ma: "Il calcio non ha funzionato", ha detto lo stesso Ibrahim Hamadtou. Il suo allenatore spiega: "Era troppo pericoloso. Senza braccia, se cadi, non hai modo di proteggerti". Nel 1986 il giovane si è poi dedicato al tennistavolo tenendo la piccola racchetta sotto l'ascella del braccio destro. “Neanche questo ha funzionato,” sorride. Infine, ha cercato di tenere la maniglia con la bocca, "come cercare qualcosa con una lampada e le tue mani sono piene". 
 
Per servire e raccogliere la palla, Ibrahim Hamadtou usa le punte dei piedi. Per sostenere lo scambio, si affida alla forza del suo collo che trasforma la sua testa nell'equivalente di un braccio e la sua bocca in una mano. "Mi ci sono voluti tre anni per imparare", continua. "Dopo, la sua vita è cambiata completamente. È persino tornato a scuola", aggiunge con orgoglio il suo allenatore.

Uno dei suoi avversari a Rio, il britannico David Wetherill, giocando con una stampella per sostenere la parte sinistra del suo corpo, ha dichiarato nel 2016 di sentirsi "nell'ombra" di fronte all'egiziano. "È una leggenda del tennistavolo (...) Con tutte queste cose che fa, (Ibrahim) mette le cose in prospettiva". Nel suo paese, Ibrahim Hamadtou è diventato una star grazie a un video delle sue imprese pubblicato su Youtube, visto quasi 3,5 milioni di volte.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x