Venerdì, 30 Luglio 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Europei, Mattarella ringrazia gli azzurri: "Avete reso onore allo sport"

Il presidente della Repubblica si è congratulato con la nazionale italiana per la vittoria agli europei durante la visita al Quirinale

12 Luglio 2021

Mattarella incontra la nazionale

Fonte: Twitter

Giornata di celebrazioni a conclusione degli Euro2020 per l'Italia campione d'Europa, la nazionale di calcio ha incontrato al Quirinale il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Insieme agli azzurri anche il tennista Matteo Berrettini, reduce dalla finale del torneo di Wimbledon

Euro2020, Italia campione d'Europa. Mattarella: "Grazie azzurri"

Lo hanno visto tutti in prima visione stringersi le mani dalla tensione con il gol dell'Inghilterra al secondo minuto e poi esultare trionfante all'ultimo rigore. Il Presidente della Repubblica italiana Sergio Mattarella ha partecipato come tutti gli italiani, a casa o sugli spalti, a questo traguardo storico. E oggi, lunedì 12 luglio, accoglie con il sorriso la nazionale campione d'Europa nelle sale del Quirinale. L'incontro con gli azzurri e il ct Roberto Mancini è ancora in corso. Con gli azzurri anche il tennista Matteo Berrettini, con il quale Mattarella si congratulerà per il suo risultato a Wimbledon. Berrettini ha perso l'ultimo match, ma il suo approdo alla finale sulla terra rossa di Wimbledon ha comunque significato un importantissimo risultato sportivo per l'Italia del tennis.

Euro 2020, Italia campione d'Europa. Mattarella agli azzurri: "Avete reso onore allo sport"

Grande trasporto da parte di Mattarella, che si è congratulato con gli azzurri e il ct Mancini per la performance durante la finale. "Questo non è il giorno di discorsi, è il giorno di applausi e ringraziamenti", ha detto il Capo dello Stato. Il presidente, presente sugli spalti durante la finalissima, ha dichiarato che gli azzurri meritavano di vincere: "Non sono un commentatore sportivo, avete meritato di vincere ben al di là del risultato ai rigori. Avete giocato in casa degli avversari, in quello stadio e con quel tifo, e avete subito un gol a freddo che avrebbe messo chiunque in ginocchio". Anche ai rigori l'Italia ha dovuto affrontare i fischi della tifoseria inglese ma non si è arresa. "Avete vinto ugualmente - dice Mattarella - è stata un'impresa che avete meritato molto più di quanto dica il punteggio. Siete stati accompagnati in queste 7 partite dall'affetto degli italiani, li avete ricambiati rappresentando bene l'Italia e rendendo onore allo sport.

Secondo Mattarella, la nazionale si è distinta per lo stile di gioco ed è stata particolarmente meritevole per avere trasmesso al pubblico lo spirito di squadra: "Non avete solo cercato di vincere, avete vinto esprimendo un magnifico gioco. Questo ha fatto divertire anzitutto voi, ma anche quelli che vi guardavano non solo dall'Italia. Avete reso onore allo sport perché avete manifestato il legame comune che vi ha unito, avete mostrato armonia di squadra tra voi e nel gioco." Complimenti a profusione anche per il Ct, Sergio Mattarella ricorda che "va espresso un ringraziamento a Roberto Mancini, che lo merita anche per la fiducia mostrata nella squadra, per la rivoluzione impressa al gioco, per la preparazione di ogni partita. Per tutte queste ragioni, grazie Mancini." Conclude poi ringraziando tutto lo staff della nazionale: "Vorrei estendere il ringraziamento a tutto lo staff della Nazionale: un ringraziamento particolare a Vialli, che ha espresso i sentimenti e l'emotività che tutti noi avvertivamo".

Menzione d'onore per il portiere della nazionale Gianluigi Donnarumma, che il Capo di Stato ringrazia per l'ultima parata ai rigori. "Quella seconda parata, sull'ultimo rigore, ha reso felici milioni di persone, non solo in Italia. Complimenti anche a Matteo Berrettini per il suo risultato a Wimbledon, il presidente Mattarella ha detto che il tennista "ha reso onore allo sport" e ha commentato la finale rincuorando il tennista romano nell'affermare che: "La rimonta e la conquista del primo set equivale ad una vittoria".

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x