Martedì, 03 Agosto 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Italia-Inghilterra, insulti razzisti. Johnson: "Una vergogna". Principe William: "Intollerabili"

Rashford, Sancho e Saka al centro di insulti razzisti dopo i rigori sbagliati alla finale Italia-Inghilterra: intervengono Boris Johnson, il Principe William e la Uefa

12 Luglio 2021

Italia-Inghilterra, rigori sbagliati e insulti razzisti. Johnson: "Una vergogna"

fonte: Instagram @borisjohnsonuk

Sono volati pesanti insulti razzisti ieri sera, domenica 11 luglio 2021, durante la finale Italia-Inghilterra degli Europei. Al centro Marcus Rashford, Jadon Sancho e Bukayo Saka che hanno sbagliato i rigori decisivi del match. Interviene così il premier britannico Boris Johnson che non ci sta e condanna l'episodio: "Questa nazionale inglese merita di essere lodata come eroina, non di essere oggetto di insulti razziali sui social media. I responsabili di questi orribili insulti dovrebbero vergognarsi", ha scritto su Twitter. Massima solidarità da parte del primo ministro inglese nei confronti dei calciatori di colore insultati.

Italia-Inghilterra, insulti razzisti. Johnson: "Una vergogna". Principe William: "Intollerabili"

A schierarsi a difesa di Rashford, Sancho e Saka è stata anche il Principe William che ha definito questi episodi "intollerabili". "Sono nauseato" scrive il Duca di Cambrigde in un comunicato ufficiale. "Totalmente inaccettabile che alcuni giocatori debbano questi simili comportamenti abominevoli. Questi episodi di razzismo - conclude dal suo profilo ufficiale reale di Kensington Palace - devono finire ora e tutti coloro che ne sono responsabili devono risponderne". 

D'accordo con Johnson e il Principe è anche la Federazione di calcio inglese, la quale si è detta "disgustata di vedere che membri del nostro team, che hanno dato tutto, sono stati sottoposti ad aggressione discriminatorie sul web dopo il match di ieri sera". "I giocatori hanno il nostro sostegno", ha scritto la Federazione sul proprio account Twitter. Poi in un comunicato ribadisce "la condanna di ogni forma di discriminazione" e si dice molto "preoccupata per il razzismo diffuso sui social contro alcuni giocatori inglesi: noi  - conclude la Federazione di calcio inglese - diciamo nel modo più chiaro che chiunque sia dietro questi comportamenti così ripugnanti non è il benvenuto tra i fan di questa squadra".

La condanna contro i "disgustanti" insulti razzisti rivolti ai calciatori di colore dell'Inghilterra sui social arriva anche da parte della Uefa."Sosteniamo la richiesta dei giocatori e della Federazione inglese per punizioni dure il più possibile" twitta infine la società sul proprio profilo Twitter.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x