Domenica, 25 Luglio 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Atypical, la serie Netflix sull'autismo: esce quarta stagione tra le critiche

La serie teen americana con protagonista un ragazzo autistico non piace alla comunità con disturbi dello spettro. Il 9 luglio l'ultima stagione

07 Luglio 2021

Netflix, Atypical

L'ultima stagione di Atypical su Netflix dal 9 luglio

Ci sono voluti due anni di attesa ma finalmente è arrivata, la quarta stagione di "Atypical" approderà su Netflix il 9 luglio. La serie tv sull'autismo distribuita dalla piattaforma di streaming più famosa degli Stati Uniti ha avuto alti e bassi nel corso degli anni e non ha sempre riscontrato il favore del pubblico. Soprattutto quello affetto da autismo. Anche all'arrivo della quarta (e ultima) stagione della serie non mancano le critiche e la comunità delle persone con disturbi dello spettro autistico richiede a gran voce una rappresentazione realistica della loro condizione.

Atypical, la serie Netflix sull'autismo: esce quarta stagione tra le critiche

Quarta stagione in arrivo su Netflix il 9 luglio. La serie del 2017, ideata da Robia Rashid, con protagonisti Keir Gilchrist Jennifer Jason Leigh (The Eightful Eight, Inserzione Pericolosa), racconta le avventure di Sam, ragazzo con disturbi dello spettro autistico alle prese con i drammi dell'adolescenza. Appassionato di disegno e fissato con i pinguini, la storia di Sam e della sua famiglia è un racconto emozionante e sensibile di una categoria di persone altamente non rappresentata sul grande e piccolo schermo. A metà tra il dramma familiare e il comedy, Atypical cerca di raccontare le difficoltà di una famiglia con un membro autistico. Sam ha 19 anni e ha la sindrome di Asperger: è ossessionato dall'ordine, disegna solo animali, non ama i rumori forti (e per questo va sempre a scuola con indosso un paio di cuffie antirumore), ed è considerato "strano" dai suoi coetanei. Una rappresentazione di un giovane qualsiasi, alla ricerca dell'amore e dell'indipendenza, che però deve fare i conti con degli ostacoli fuori dal normale.

La serie è stata molto acclamata da una parte della critica, che trova sia la prima volta che le persone con disabilità o affette da disordini neuropsichici vengono rappresentate in modo così elegante e veritiero. Non diverse,  A-tipiche.

Ma non tutti la pensano così.

Atypical, le critiche della comunità con autismo: "non è rappresentativa"

Le voci fuori dal coro che contestano la serie arrivano proprio da coloro che Atypical cerca di rappresentare: i ragazzi con disturbi dello spettro autistico. Anche all'uscita della quarta stagione non mancano sui social media i commenti di moltissimi giovani che invitano il pubblico a non generalizzare sull'autismo. Secondo loro, alcuni aspetti del comportamento di Sam sono veritieri, ma tendono a banalizzare a condizione che, per definizione, è molto diversificata. "Se hai incontrato una persona con l'autismo, hai incontrato una persona con l'autismo", ricorda un'utente su Instagram. La critica è che ogni caso di autismo sia diverso dall'altro, e generalizzare nei comportamenti del protagonista Sam sia quindi sì un tentativo ammirevole di dare spazio ai giovani autistici sul piccolo schermo, ma che in ultima istanza finisce per far diventare il ragazzo una macchietta.

A mancare sarebbe anche la rappresentazione della componente femminile con disturbi dello spettro autistico. Il protagonista di Atypical Sam è senza filtri e completamente a suo agio con i comportamenti che derivano dal suo autismo. Nelle ragazze invece, è frequente il fenomeno del "camouflage", per cui tendono a vergognarsi e a nascondere i comportamenti ossessivi o le difficoltà quotidiane legate all'autismo. Secondo diversi giovani spettatori insomma, Atypical potrebbe fare di più.

Netflix, Atypical: la trama della quarta stagione

Dopo varie disavventure, drammi amorosi e una crisi familiare che sembra stare arrivando a un punto di svolta, Sam (Keir Gilchrist) e i suoi amici sono pronti per un nuovo capitolo. Accompagnato dal suo migliore amico Zahid (Nik Dodani), Sam si prepara ad andare a vivere da solo e affrontare il college. La madre Elsa (Jennifer Jason Leigh), cerca di venire ai patti con una nuova normalità. Come sarà la vita in casa senza doversi preoccupare costantemente di Sam? Sul fronte Lgbt invece, la sorella di Sam, Casey (Brigette Lundy- Paine) esplora il suo rapporto amoroso con la compagna di atletica Izzie (Fivel Stewart). Non ci sono specifiche su eventuali colpi di scena, e si dovrà aspettare il 9 luglio per scoprire come la serie si concluderà.

La quarta stagione di Atypical sarà purtroppo anche l'ultima ma regalerà al pubblico ben 10 episodi. 

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x