Lunedì, 20 Settembre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Adriana Volpe, ex marito chiede scusa dopo un post di accuse: "Saprò rimediare"

Roberto Parli aveva accusato la conduttrice di aver messo la figlia in una situazione inopportuna: in un post parlava di "un uomo nudo in casa"

29 Maggio 2021

Adriana Volpe, ex marito chiede scusa dopo un post di accuse: "Saprò rimediare"

Adriana Volpe ha ricevuto le pubbliche scuse del marito, da cui si sta separando, dopo le pesanti accuse che l’uomo le ha rivolto in un post su Instagram, ora rimosso. Gli attacchi incrociati tra i due vanno avanti da giovedì sera, dopo un post in cui Roberto Parli parlava di "un uomo nudo in casa nostra". Adesso l'uomo si scusa con la conduttrice e con la loro bambina, Gisele. L'uomo a cui si faceva riferimento era l'avvocato Marco Profeta, anch'esso compreso nella ritrattazione di Parli. 

Adriana Volpe, ex marito chiede scusa dopo un post di accuse: "Saprò rimediare"

Dopo la replica dell’ex moglie Adriana Moglie, sempre sui social, Parli ha riconosciuto di aver sbagliato e ha espresso il suo rammarico, con un post sul suo profilo instagram, chiedendo scusa a tutte le persone coinvolte. "Chiedo scusa a te Adriana e a nostra figlia Gisele. Saprò rimediare. Chiedo scusa anche all'avvocato Profeta", si legge nell'ultimo post pubblicato su Instagram dall'imprenditore svizzero. Parole, le sue, che  avevano sollevato l'indignazione di Adriana. I due sono sposati dal 2008 ed hanno una figlia, Giselle appunto, nata nel 2011: la crisi è arrivata lo scorso anno, subito dopo l'esperienza di lei come concorrente al Grande Fratello Vip condotto su Canale 5 da Alfonso Signorini.  

Adriana Volpe, ex marito chiede scusa: ecco il botta e risposta tra i due

Nei giorni scorsi Roberto Parli aveva pubblicato una foto che ritraeva Adriana e l'avvocato: "Chi è questa persona? - si leggeva nella didascalia - Adesso basta! Le falsità prima o poi devono uscire! Avvocato, cantante, autore o chi più ne ha più ne metta! Io so solo una cosa, che questa persona girava in casa Sign. Volpe/ Parli in quanto ancora sposati! Nudo! Davanti a nostra figlia GISELE! Audio e testimonianze potranno accertare i fatti! Non ho nessuna paura di quello che scrivo, mi aspetto sicuramente ripercussioni legali!". A replicare era stata la stessa Adriana: "Ho letto un post che devo duramente censurare e che, purtroppo, palesa i gravi problemi di mio marito. Basti pensare che ieri sera eravamo serenamente a cena al ristorante insieme con nostra figlia e oggi pregiudica e infanga. Al momento non voglio aggiungere altro, non essendo questa la sede". Ora la situazione sembra rientrata: Il presidente di LaPresse Marco Durante e tutta la struttura di LaPresse, che curano l’immagine di Adriana Volpe, hanno scritto in un tweet sull'account ufficiale della testata che si augurano che ulteriori esternazioni si plachino nell’interesse della minore. 

Adriano Volpe, il presidente della LaPresse Marco Durante ritorna su caso 

“Trovo infantile, se non vile, prendersela via social con i deboli per poi cancellare ciò che si è scritto", così commenta Marco Durante, presidente di Lapresse, la vicende che ha coinvolto Adriana Volpe e l'ex marito. "Sono stufo di vedere e leggere a giorni alterni, oggi attacchi scomposti e domani candide carezze. Non entro nel merito delle questioni private, anche se LaPresse gestisce il management e la comunicazione di Adriana Volpe. Mi soffermo solo sul fatto che un uomo, un compagno, un marito, o ex che sia, dovrebbe sempre avere riguardo delle proprie compagne, delle madri dei propri figli e non insultarle o umiliarle spargendo falsità su di loro. Chiunque lo conosca sa che Marco Profeta è un uomo sensibile e unico che ha aiutato in tutti questi mesi Adriana. Ma è bene sapere con serenità che Marco è gay, dunque è oltremodo male indirizzata qualsiasi gelosia ostinatamente possessiva, che a ben vedere sarebbe in ogni caso mal riposta. Marco è un mio amico che, come Adriana, difenderò fino alla fine. Spero che il signor Roberto, che non ho piacere di conoscere, plachi le sue intemperanze e si faccia un esame di coscenza, pensando al bene e alla crescita di sua figlia, bambina strepitosa. Un consiglio che mi corre l’obbligo di dare, da uomo, da marito, da padre. Ora basta caro Roberto, LaPresse è schierata totalmente con Adriana, Giselle e Marco”.

 

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x