Domenica, 05 Dicembre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Elezioni, Meloni ammette sconfitta: "Campagna elettorale è stata lotta nel fango"

La leader di Fratelli d'Italia: "Abbiamo perso perché siamo divisi al Governo. Coalizione rifletta. Ho sentito Silvio e Matteo, ci vedremo a giorni"

19 Ottobre 2021

Elezioni, Meloni ammette sconfitta: "Campagna elettorale è stata lotta nel fango"

Fonte: lapresse.it

"Il centrodestra esce sconfitto alle elezioni comunali 2021: non riusciamo a strappare al centrosinistra le grandi città", ammette Giorgia Meloni. Ma la leader di Fratelli d'Italia va oltre, e cerca anche le motivazione di tale sconfitta. "Nel centrodestra abbiamo tre posizioni diverse sul governo. E questo è qualcosa su cui dobbiamo ragionare. Questo disorienta i nostri elettori". A Roma, in particolare, Roberto Gualtieri, ha vinto facile su Enrico Michetti, il "suo" candidato, il candidato che aveva imposto proprio Giorgia Meloni. "Credo che però a parlare di débâcle un po’ ce ne passi, mi pare un po’ eccessivo. La débâcle è del M5S", dice la leader di Fratelli d'Italia.

Elezioni, Giorgia Meloni ammette sconfitta

La leader di Fratelli d'Italia punta il dito anche sulla scarsa affluenza. "Nessun partito può gioire quando una città come Roma elegge il proprio sindaco con queste cifre: c’è una crisi della democrazia, non della politica. Tutti dovrebbero interrogarsi". Per Meloni, dunque, il problema principale sono i governi tecnici e di conseguenza l’esecutivo di Mario Draghi: "La gente non è andata a votare perché la politica con i giochi di palazzo ha mortificato la volontà dei cittadini". 

E ancora: "La sinistra ha trasformato questa campagna elettorale in una sorta di lotta del fango, con una tattica già vista per rendere impresentabile l'avversario" attacca. Questo ha allontanato" dalle urne "tante persone normali che avrebbero voluto sentir parlare di lavoro, di diritti, di degrado, di sicurezza. Non si è parlato di tutto questo, non sono stati affrontati temi politici e amministrativi", ha proseguito Giorgia Meloni.

"Tutto questo ha portato alla mobilitazione di un elettorato ideologico di sinistra: ci sarebbe da fare i complimenti alla sinistra per la gestione della campagna elettorale, ma non posso farli perché si paga un prezzo molto alto per il complessivo indebolimento del sistema democratico. Alla sinistra interessa gestire il potere sulle macerie. Al più tardi tra un anno e mezzo voteremo per le elezioni politiche, vorrei sapere se la sinistra intende continuare con l'opera di criminalizzazione dell'opposizione, senza scendere sul terreno del confronto. Considero questa campagna assolutamente indegna", ha aggiunto la leader di Fratelli d'Italia.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x