Martedì, 28 Settembre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Obbligo Green pass per minorenni e vaccino a bambini, scontro in Aula tra Pd e Lega

Claudio Borghi: "Stiamo parlando di bambini, per i quali l'inclusione nel programma del green pass comporta di fatto un obbligo o un forte incentivo alla vaccinazione"

08 Settembre 2021

Obbligo Green pass per minorenni e vaccino a bambini, scontro in Aula tra Pd e Lega

Scontro in Aula tra Lega e Pd sull'obbligo del green pass per i minorenni e sul vaccino anti Covid per i bambini. Si deve votare un emendamento al decreto green pass che elimina i minori di 18 anni dall'elenco dei soggetti per i quali vale l'obbligo del green pass. In Aula è intervento il leghista Claudio Borghi: "Siamo rappresentanti dei cittadini senza vincolo di mandato". E ancora: "Stiamo parlando di bambini, per i quali l'inclusione nel programma del green pass comporta di fatto un obbligo o un forte incentivo alla vaccinazione".

Obbligo Green pass per minorenni e vaccino per bambini, scontro in Aula

"Un qualsiasi bambino che voglia fare sport si troverà obbligato a vaccinarsi o a dover spendere cifre non plausibili per fare i tampoini ogni volta che deve fare un allenamento", continua Borghi. "Poi in altri provvedimenti troviamo situazioni in cui neanche un tampone viene considerato una esclusione, come in classe, dove se tutti sono vaccinati si può togliere la mascherina: considerate la pressione psicologica per un bambino non vaccinato, poi parliamo di bullismo... ma soprattutto dobbiamo valutare perchè lo stiamo facendo e che rischi ci sono, stiamo attenti. I decessi per Covid dei minori sono stati 14 e si trattava purtroppo sempre di bambini con gravissime malattie. Stiamo esponendo i nostri bambini a un rischio documentato".

A Borghi replica il dem Paolo Siani, medico pediatra. "Tutte le società scientifiche di pediatria sono concordi nel ritenere utile vaccinare anche i bambini", esordisce Siani. "Vero che i bambini sono i meno colpiti dal Covid, ma la vaccinazione si fa non solo per proteggere l'individuo ma la comunità, cioè per proteggere ad esempio i nonni. Dopo sei mesi i bambini che si sono ammalati hanno ancora disturbi da Covid, non è vero che il Covid non colpisce i bambini e li colpisce anche i maniera grave. Io da medico e pediatra mi oppongo" a non vaccinare i bambini.

"Io salvo tutti i bambini, anche quelli con malattie croniche e faccio di tutto per salvarli. Parlate con i ragazzi: il 59,3% sono già vaccinati, i ragazzi si vogliono vaccinare perché vogliono tornare a vivere. Ascoltateli i ragazzi, vi diranno che vogliono vaccinarsi, queste considerazioni tolgono ogni dubbio. I ragazzi vanno protetti. Le complicanze da vaccinazione sono rarissime e i pediatri le conoscono e le sanno curare".

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x