Mercoledì, 19 Gennaio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Covid e vaccino: Renzi, ma non eri liberale? Anche tu piegato al dogma terza dose

La terza dose di vaccino contro il Covid per il leader di Italia Viva è "inevitabile e necessaria e prima si parte meglio è". E sempre Renzi, pochi giorni fa, ha lanciato una raccolta di firme per rendere il vaccino obbligatorio. Atteggiamento contraddittorio

27 Agosto 2021

Matteo Renzi

Matteo Renzi (fonte foto Lapresse)

Caro Matteo Renzi, ma non eri mica un liberale? Chi pensava di aver trovato nel leader di Italia Viva il simbolo di un'idea, o ancora meglio di un approccio politico-economico che in Italia sembrava ormai perduto nella notte dei tempi, potrebbe essere rimasto deluso. Proprio lui, l'ex sindaco di Firenze, ex presidente del Consiglio e (verrebbe da dire) ex campione del liberalismo, si piega al dogma del vaccino obbligatorio e della terza dose di siero anti Covid. Il tutto per qualche voto in più.

Covid, Renzi ora vuole la terza dose per tutti

Per il Covid "è una strada ancora lunga, come ha spiegato il professor Fauci qualche giorno fa. Ma è una strada molto più pianeggiante dei mesi scorsi, quando invece dovevamo scalare montagne impervie. Abbiamo il vaccino, fondamentale. Io sono tra quelli che pensano che la terza dose sia inevitabile e necessaria e prima si parte meglio è". Così ha scritto il leader di Italia Viva nella sua consueta Enews. Aggiungendo: "Ma, indipendentemente da questo mio giudizio, non dimentichiamo che stanno finalmente arrivando i monoclonali di cui abbiamo parlato anche nei nostri incontri con il professor Rappuoli. Torneremo su questo argomento perché è decisivo. E perché dimostra, una volta di più, che sulla sanità vanno messi più soldi, anche utilizzando il Mes". 

L'ex liberale Renzi vuole imporre il vaccino obbligatorio

Il tutto a pochi giorni di distanza dell'annuncio della partenza della raccolta firme per rendere il vaccino obbligatorio. "Se davvero arriveremo al vaccino contro il Covid questo vaccino dovrà essere obbligatorio per tutti. Obbligatorio, non facoltativo. Obbligatorio!" aveva scritto Renzi in una precedente Enews. "Per questo, la nostra deputata Lisa Noja e altri amici hanno lanciato una raccolta di firme affinché più persone possibili facciano pressione sul Governo perché non ci sia nessun passo indietro per strizzare l'occhio ai NoVax. Siamo stati chiusi in casa per mesi e se arriva il vaccino lasciamo libertà di scelta? Non scherziamo! Qui trovate il link per aderire alla raccolta firme". 

Insomma, una vera e propria svolta per l'ex liberale Renzi che, almeno sul fronte sanitario, si piega al dogma imperante mentre tutto intorno nel mondo crescono le evidenze che il vaccino non serve a evitare di essere infettati dal coronavirus. Ma la narrativa vaccinale ha evidentemente contagiato anche Renzi.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x