Sabato, 21 Maggio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Comune di Roma assume influencer e lo paga 5 mila euro per una "missione speciale"

L'influencer Matteo "Dandy" Molle e il fotografo Giulio Pugliese hanno ricevuto l’incarico di svecchiare l’Instagram del Campidoglio dal dipartimento Partecipazione

24 Maggio 2021

Comune Roma assume influencer e lo paga 10 mila euro al mese per "missione speciale"

Fonte: Facebook profilo Matteo "Dandy" Molle

Il Comune di Roma, gestito dalla grillina Virginia Raggi, che tra pochi mesi andrà a caccia della riconferma alle prossime elezioni comunali, ha assunto un influencer e gli ha assegnato una "missione speciale". Il Comune, a caccia di "professionisti attivi nella community degli influencer/instagrammers di Roma" ha assunto l'esperto promettendogli uno stipendio di 5 mila euro. Il suo obbiettivo sarà quello di far cresce la pagina social. Risulta essere questo, infatti, il motivo per cui Matteo Molle, ribattezzato "Dandy", ha appena conquistato un contratto con il Campidoglio.

Comune Roma assume influencer e lo paga 10 mila euro al mese per "missione speciale"

I dettagli, come ha riportato Il Messaggero, sono stati messi nero su bianco in una determina di fresca stesura del dipartimento Partecipazione del Comune. Il "Dandy" non è da solo ad aver ricevuto l’incarico. Assieme a lui è stato ingaggiato, con un altro contratto, il fotografo Giulio Pugliese, incaricato di svecchiare la pagina Instagram di Roma istituzionale insieme con Mollo. I due, come dimostra un posto dello stesso "Dandy", si conoscono e sono ottimi amici. È infatti lo stesso influencer, in alcuni suoi post, a ringraziare il fotografo per averlo immortalato. "Quando dopo aver diretto uno shooting fotografico finisco io davanti la macchina del buon Giulio Pugliese", ringrazia "Dandy", da corredo alla bellissima foto che abbiamo riportato in "allegato" all'articolo.

I due influencer riceveranno ora 5 mila euro l’uno per realizzare 150 "stories" e una ventina di "reels", che poi sarebbero i filmatini fissi stile TikTok. Insomma, avranno un lavoro non da poco, per cui i contribuenti, siamo sicuri, saranno felici di pagarli.

"Non è un progetto di comunicazione - ha precisato Matteo Molle -. Si tratta al contrario di un affidamento di servizi a supporto dei social media di Roma con particolare riferimento alla produzione di video, di fotografie professionali, di storie e reel per Instagram. Chiarisco che sono un professionista è il mio compenso è di 4.900 euro per nove mesi di lavoro". Va bene, a questo punto non vediamo l'ora di ammirare ai risultati di questo contratto.

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x