Venerdì, 05 Marzo 2021

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Governo Draghi, Beppe Grillo: "Le nostre proposte sull'informazione"

Il garante dell'informazione: "L’informazione è uno dei fondamenti della democrazia e della sopravvivenza individuale"

23 Febbraio 2021

Governo Draghi, Beppe Grillo: "Le nostre proposte sull'informazione"

Fonte: lapresse.it

Il Movimento 5 stelle, per bocca del garante Beppe Grillo, ha avanzato le sue proposte al Governo Draghi in merito alla questione dell'informazione. "Estensione delle rete in fibra di proprietà pubblica, investimenti per infrastrutture digitali, investimenti sulle nuove frontiere della tecnologia, riforma della Rai sul modello Bbc, ridefinizione delle quote del mercato pubblicitario". E grillo dopo avverte:" Ora è il momento di mettere in pratica le nostre proposte.

Governo Draghi, Beppe Grillo: "Le nostre proposte sull'informazione"

"Dal 2013 - continua il fondatore del M5s - parliamo di queste cose. L’informazione è uno dei fondamenti della democrazia e della sopravvivenza individuale. Se il controllo dell’informazione è concentrato in pochi attori, inevitabilmente si manifestano derive antidemocratiche. Se l’informazione ha come riferimenti i soggetti economici e non il cittadino, gli interessi delle multinazionali e dei gruppi di potere economico prevalgono sugli interessi del singolo".

E ancora: "L’informazione quindi è alla base di qualunque altra area di interesse sociale. Il cittadino non informato o disinformato non può decidere, non può scegliere. Assume un ruolo di consumatore e di elettore passivo, escluso dalle scelte che lo riguardano".

Il Movimento 5 stelle vorrebbe inoltre la riscrittura della legge Gasparri in base alla nuova direttiva europea Smav (modifica affollamento pubblicitario, ridefinizione quote di mercato, regole anche per i giganti del web). E ancora: "Passaggio al nuovo digitale terrestre di seconda generazione secondo i tempi previsti (entro giugno 2022); riforma della radiofonia in ottica radio digitale (Dab+); riforma governance Rai con consiglieri indipendenti dalla politica, soppressione Commissione Vigilanza Rai; servizio civile digitale; rafforzare percorsi di studio Stem (discipline scientifico-tecnologiche).

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

iGdI TV

Articoli Recenti

Più visti