Sabato, 29 Gennaio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Kabul, talebani celebrano il ritiro Usa: "Vittoria di tutti noi"

Il portavoce dei talebani: "L'Afghanistan ha sofferto molto. Il popolo afgano merita di essere trattato con amore. Quindi, siate gentili con loro. Noi siamo i loro servitori. Non ci siamo imposti su di loro"

31 Agosto 2021

Kabul, talebani celebrano il ritiro Usa: "Vittoria di tutti noi"

Fonte: lapresse.it

A Kabul questa mattina, martedì 31 agosto 2021, i talebani entrano simbolicamente all'aeroporto internazionale Hamid Karzai di Kabul e festeggiano il ritiro delle ultime truppe militari Usa. Dopo vent'anni di occupazione americana, ora l'Afghanistan è nelle loro mani e questa è "una vittoria appartiene a tutti noi", dice il portavoce dei talebani Zabihullah Mujahid. "L'Emirato islamico è una nazione libera e sovrana", afferma.

Kabul, talebani celebrano il ritiro Usa: "Vittoria di tutti noi"

La "sconfitta" degli Stati Uniti d'America - continua il portavoce talebani - rappresenta "una grande lezione per tutti gli altri invasori e per le nostre generazioni future" oltre che "per il mondo intero". "Vogliamo - dice - avere buoni rapporti con gli Usa e anche con il mondo intero. Apriremo a relazioni diplomatiche con tutti", precisa ancora Zabihullah Mujahid. Intanto l'emettente al-Jazeera descrive "una situazione calma" a Kabul dopo la notte di festeggiamenti per il ritiro dei militari di Joe Biden.

"Nessuno potrà utilizzare l'Afghanistan per lanciare attacchi contro altri Paesi e distruggere la pace", aggiunge poi Mujahid. "Ora l'autorità è in mano agli afghani e quindi - precisa il portavoce -  formeremo un governo islamico e garantiremo la sicurezza. Il nostro desiderio è che il nostro Paese non venga mai più invaso. Vogliamo pace, prosperità e un vero sistema islamico". 

"Siamo orgogliosi dei vostri sacrifici. É  grazie all'onestà e alla pazienza che oggi siamo indipendenti", continua, chiedendo ai combattenti talebani di "essere gentili" con gli afgani. "Vorrei anche chiedervi di stare attenti a come trattate il vostro popolo. Questa nazione ha sofferto molto. Il popolo afgano merita di essere trattato con amore. Quindi, siate gentili con loro. Noi siamo i loro servitori. Non ci siamo imposti su di loro", sostiene.

Nel frattempo, mentre i talebani festeggiano il ritiro ufficiale dell'America dall'Afghanistan, la Casa Bianca fa sapere che il presidente Usa Joe Biden oggi pomeriggio parlerà in diretta tv ai suoi connazionali e al mondo intero per fare il punto della situazione sugli ultimi sviluppi nel Paese e parlare anche del futuro. 

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x