Domenica, 16 Gennaio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Ponte aereo Afghanistan-Italia: 400 afghani in arrivo

Lo comunica il ministero della Difesa. Situazione sempre più tesa nella capitale afghana, da cui cercano di fuggire in migliaia

19 Agosto 2021

Afghanistan, 400 in arrivo in Italia con ponte aereo

Almeno 400 persone sono in arrivo in Italia, tra oggi e i prossimi giorni, dall'aeroporto di Kabul, dove una task force dell'Esercito Italiano sta evacuando cittadini italiani e afghani esposti alle ritorsioni dei talebani. Il ponte aereo permetterà di trasportare ogni giorno, dopo uno scalo in Kuwait, diverse persone che necessitano di uno scudo diplomatico per sfuggire alla caccia all'uomo nei confronti dei collaboratori di Forze armate e Ong italiane.

Alle 8 di questa mattina di giovedì 19 agosto un C130 dell'Aeronautica Militare ha evacuato 99 cittadini afghani. Nella notte un altro velivolo C130 era decollato da Kabul un altro velivolo con a bordo 95 persone. Dopo uno scalo tecnico in Kuwait, entrambi i gruppi saranno imbarcati su un KC767 che raggiungerà l'Italia nelle prossime ore. Anche nella giornata di oggi, ulteriori 2 C130J decolleranno in direzione Kabul per proseguire le operazioni. L'arrivo del KC 767 con a bordo circa 200 afghani, evacuati ieri dalla capitale afghana, è previsto per il tardo pomeriggio di oggi. Lo fa comunica il ministero della Difesa, che aggiorna sulla situazione del ponte aereo mentre la situazione nel Paese precipita.

Afghanistan, 400 in arrivo in Italia con ponte aereo

A Kabul rimane operativa la task force militare-civile che si sta occupando di identificare, rintracciare e portare al sicuro le persone che si trovano oggi in pericolo, per un totale che supera le centinaia di unità. Anche gli Stati Uniti e le altre potenze occidentali hanno proseguito con l'evacuazione dei loro cittadini e di parte del loro personale afghano dall'aeroporto di Kabul dell'Afghanistan, il che potrebbe innescare ulteriori proteste contro gli islamisti.

Mentre la capitale è stata generalmente calma da quando le forze talebane sono entrate domenica dopo una settimana di incredibili avanzamenti in tutto il paese, l'aeroporto è nel caos. Dodici persone sono state uccise dentro e intorno all'aeroporto da domenica 15 agosto, confermano i funzionari della Nato e dei talebani. Secondo il comunicato, le morti sono state causate da colpi di pistola o da fuggi fuggi.

"Non vogliamo fare del male a nessuno all'aeroporto", ha detto il funzionario talebano, che ha rifiutato di essere identificato. Mercoledì, testimoni hanno affermato che uomini armati talebani hanno impedito alle persone di entrare nel complesso dell'aeroporto. "È un completo disastro. I talebani stavano sparando in aria, spingendo le persone, picchiandole con AK-47", ha detto una persona che cercava di lasciare il Paese. Un funzionario talebano ha detto che comandanti e soldati hanno sparato in aria per disperdere la folla. In base a un patto negoziato l'anno scorso dall'amministrazione dell'ex presidente Donald Trump, gli Stati Uniti hanno accettato di ritirare le proprie forze in cambio della garanzia dei talebani che non avrebbero permesso all'Afghanistan di essere utilizzato per lanciare attacchi terroristici.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x