Martedì, 04 Ottobre 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

George Clooney festeggia i 20 anni di Villa Oleandra con una coppia sconosciuta estratta a sorte

La star hollywoodiana premia due persone che avevano fatto una donazione all'organizzazione benefica Omaze

Di Massimo De Angelis

11 Agosto 2022

George Clooney festeggia i 20 anni di Villa Oleandra con una coppia sconosciuta estratta a sorte

Tutto si può dire su George Clooney tranne che non sia un uomo di parola. Per celebrare i vent'anni della scenografica ‘Villa Olendra’ sul lago di Como, l'attore ha deciso, infatti, di organizzare festeggiamenti assai particolari: nessun vip e zero politici, solo una coppia di cittadini comuni premiata per aver fatto una donazione all'organizzazione Omaze, nata per sostenere cause benefiche. La star hollywoodiana aveva sponsorizzato l'iniziativa con un sorteggio tra i generosi benefattori per andare a trovare lui e sua moglie Amal Alamuddin nella lussuosa dimora di Laglio. A condividere le foto dell'incontro della coppia con il divo americano è stato il profilo Instagram di Omaze, che ha mostrato le immagini di Michel L. e della consorte nella località lariana: «Il nostro pomeriggio con George e Amal è stato incredibile», hanno raccontato i due, consapevoli di aver avuto l'onore di varcare la soglia di una residenza che, negli ultimi vent'anni, ha visto sfilare davanti a sé metà del jet set internazionale, da Brad Pitt e Angelina Jolie a Bono Vox; da Matt Damon a Cindy Crawford, da Anna Wintour all'ex presidente degli Stati Uniti Barack Obama. «George Clooney è stato per Laglio quel che fu Brigitte Bardot per St. Tropez o Karim Aga Khan per la Costa Smeralda», ha detto il sindaco Roberto Pozzi. «Perché Clooney abbia deciso di fermarsi per tanti anni su queste rive è un ’mistero’ riconducibile, forse, alla miscela di poesia, colori, suoni e atmosfere magiche che solo il suo cuore conosce. Qui ama coltivare l’orto, ha un forno per la pizza e adora cucinare della buona pasta. Insomma, un italiano acquisito, non per niente è cittadino onorario di Laglio dal 2004. Quello che ha rappresentato, non solo per Laglio ma per il rilancio dell’immagine del lago, è impagabile». 

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x