Giovedì, 30 Giugno 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Giovanni Falcone compleanno: Paolo Borsellino, frasi, biografia e morte del magistrato antimafia

Il magistrato antimafia avrebbe compiuto 83 anni oggi: a Palermo iniziative per ricordarlo. Tra cinque giorni l'anniversario della strage di Capaci, in cui perse la vita con la moglie

18 Maggio 2022

giovanni falcone

Oggi, mercoledì 18 maggio, sarebbe stato il compleanno di Giovanni Falcone: Paolo Borsellino, frasi, biografia e morte del magistrato antimafia. Il magistrato simbolo della lotta contro la mafia avrebbe compiuto oggi 83 anni: era nato a Palermo il 18 maggio 1939. La fondazione che porta il suo nome ha organizzato una serie di iniziative nella sua città natale per ricordarlo, anche in vista del trentennale della morte, che ricorre il prossimo 23 maggio. Alle 12 un aereo dell'aeronautica atterrerà a Birgi col carico di opere d'arte al centro dell'iniziativa "Spazi Capaci Comunità Capaci", pensata per celebrare la memoria del magistrato attraverso l'arte contemporanea. Alle 18, presso Santa Maria dello Spasimo a Palermo, verrà installata l'opera "L'albero dei tutti" di Gregor Prugger, un abete monumentale alto 15 metri e con più di 400 rami. Su ciascuno di essi, una scultura per ricordare i caduti per la lotta alla criminalità organizzata in Sicilia. Alle 21, sempre nel complesso palermitano si esibirà la Fanfara dei Carabinieri. 

Giovanni Falcone compleanno: Paolo Borsellino, frasi

Giovanni Falcone è stato un magistrato antimafia diventato insieme all'amico e collega Paolo Borsellino uno dei simboli più famosi della lotta contro la criminalità organizzata. I due sono stati le personalità più conosciute del pool antimafia palermitano, che ha segnato un modo nuovo di combattere la Mafia in Sicilia. Falcone superò il concorso per entrare in magistratura a 25 anni, nel 1964. Lavora sempre nella sua regione, spostandosi tra Lentini e Trapani fino al 1978, quando venne chiamato a Palermo.

Fu qui che conobbe la collega Francesca Morvillo, che sarebbe diventata la sua seconda moglie nel 1986, dopo aver messo fine alla relazione con Rita Bonnici, maestra elementare sposata nel 1964. Una svolta nella sua carriera fu rappresentata dal 1979: Falcone accettò la proposta del giudice istruttore Rocco Chinnici, entrando nell'Ufficio istruzione della sezione penale. Fu proprio qui che conobbe Borsellino. 

Giovanni Falcone compleanno: biografia e morte del magistrato antimafia

Da quel momento iniziò a dedicarsi sistematicamente alle indagini sul fenomeno mafioso. È in questi anni che pronuncia frasi poi diventate iconiche, come questa: "La mafia non è affatto invincibile; è un fatto umano e come tutti i fatti umani ha un inizio e avrà anche una fine. Piuttosto, bisogna rendersi conto che è un fenomeno terribilmente serio e molto grave; e che si può vincere non pretendendo l'eroismo da inermi cittadini, ma impegnando in questa battaglia tutte le forze migliori delle istituzioni". 

Falcone fu ucciso nell'attentato passato alla storia come strage di Capaci: l'auto in cui viaggiava stava percorrendo l'autostrada Trapani - Palermo insieme a due vetture guidate da poliziotti della scorta. All'altezza dello svincolo di Capaci, le tre vetture furono travolte dall'esplosione di mille chili di tritolo piazzate da mafiosi. Nell'attentato morirono Falcone e sua moglie, oltre a tre uomini della scorta: Antonio Montinaro, Rocco Dicillo e Vito Schifani

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x