Domenica, 25 Luglio 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Mario Biondo ultime notizie: trovato uomo che entrò nei social della vittima

Morte Mario Biondo, sospetti su un 50enne spagnolo che la notte del decesso del cameramen avrebbe utilizzato i profili social della vittima. Ma ci sarebbe una seconda persona coinvolta

20 Maggio 2021

Mario Biondo ultime notizie: trovato uomo che entrò nei social della vittima

Svolta nel caso della morte del cameramen Mario Biondo. Spunta il nome di un presunto indiziato.

Sarebbe un 50enne spagnolo che proprio la notte in cui Biondo morì avrebbe utilizzato gli account social di Mario.

Non sarebbe stato solo, infatti sarebbe coinvolto un secondo soggetto la cui identità non è stata ancora resa nota.

Morte Mario Biondo arriva la svolta: trovato uomo che entrò nei social della vittima

Mario Biondo, marito della nota conduttrice televisiva Raquel Sánchez Silva, fu trovato morto nella sua casa di Madrid nella notte tra il 29 e il 30 maggio del 2013 a soli 36 anni.

Secondo quando appurato dai consulenti italo-americani della Emme Team, un uomo di 50 anni e un secondo soggetto di cui ancora non è stata resa nota l'identità avrebbero utilizzato gli account social di Mario Biondo la notte della sua morte.

I consulenti, avrebbero individuato i due iPhone utilizzati per accedere ai profili del cameraman palermitano.

Il 50enne, il cui nome è stato comunicato alla procura generale dai consulenti privati che svolgono le indagini difensive per la famiglia Biondo, era collegato con il cellulare al wifi dell’abitazione del giovane.

Si presume quindi che la vittima lo conoscesse bene, tanto da fornirgli la password per l'utilizzo del wifi.

L'uomo in questione avrebbe eseguito l'accesso sul profilo Twitter, la seconda persona, di cui ancora non si conosce l'identità, avrebbe invece effettuato l'accesso al profilo Facebook di Mario Biondo sia quella notte che il giorno dopo.

L'ipotesi portata avanti dai consulenti è che Mario non fosse solo nell'appartamento.

Secondo i consulenti infatti, uno dei dispositivi che alle 00:48, si sarebbe agganciato al wifi sarebbe stato usato nell'appartamento, mentre l'altro sarebbe stato utilizzato vicino all'abitazione.

L'avvocato della famiglia del giovane Carmelita Morreale, e i consulenti di parte saranno convocati in procura, e molto probabilmente faranno il nome della seconda persona individuata.

La polizia spagnola all'epoca dei fatti archiviò subito il caso come suicidio.

La famiglia di Mario Biondo è da sempre convinta che il figlio non si sia suicidato come concluso dalle autorità spagnole, ma che invece si tratti di omicidio.

Morte Mario Biondo: il giallo della carta di credito

Un altro giallo legato alla morte di Mario Biondo è quello legato alla sua carta di credito.

La carta, mai ritrovata, è stata usata la notte della sua morte in un nightclub tra le 2.08 e le 2.53, mentre il telefono e il computer di Mario erano connessi al Wi-Fi, quindi a casa.

Troppi dubbi, e troppe cose non coinciderebbero secondo la famiglia del cameramen e dei consulenti di parte.

Da due anni Le iene seguono questa vicenda e hanno dedicato alla morte di Biondo ben 7 servizi.

Il gip Roberto Riggio, nel 2020, ha disposto nuove indagini su questo caso per altri sei mesi, accogliendo la richiesta della famiglia Biondo contro l’istanza di archiviazione, basandosi sulle nuove prove prodotte dai consulenti di parte e dagli avvocati Fabio Falcone e Carmelita Morreale.

Ora questa svolta, servirà a dare delle risposte concrete alla famiglia?

Chi era Mario Biondo, storia: OMICIDIO O SUICIDIO?

Mario Biondo era il marito di uno dei volti più noti della tv spagnola, Raquel Sanchez Silva.

Raquel e Mario si sono conosciuti mentre lavoravano entrambi all’”Isola dei Famosi” spagnola.

Lei era l'inviata inviata e lui come cameraman.

Dopo circa un anno di relazione, il 22 giugno 2012, la coppia si sposa.

Un anno dopo, il 30 maggio 2013, lui viene trovato morto dalla domestica.

Mario si sarebbe impiccato nel salotto di casa.

La polizia spagnola archivia il caso come suicidio, ma i genitori di Mario non hanno mai accettato la decisione delle autorità e hanno spinto per la riapertura del caso da parte delle autorità italiane.

I magistrati del Tribunale di Palermo hanno trovato molti elementi che sembrano incompatibili con il suicidio.

Per esempio un’emorragia cerebrale non compatibile con l'impiccamento, la posizione del corpo completamente innaturale, dei segni sul collo, la forma del cappio e anche lo stato della libreria alla quale Mario era appeso. 

Raquel Sanchez Silva, chi è la moglie di Mario Biondo

Raquel Sanchez Silva è una conduttrice della tv spagnola.

Classe 1973, all’epoca della tragedia aveva 9 anni in più di Mario. 

Nel 2014 la donna ha iniziato una frequentazione con il produttore televisivo Matias Dumont da cui sono nati due gemelli.

La spagnola si è sempre opposta alla riapertura del caso, sostenendo la tesi del suicidio.

La famiglia Biondo è convinta ci sia qualcosa in più dietro a questa vicenda.

Mario avrebbe fatto diverse ricerche al Pc associando il nome della moglie alla parola “porno”.

Sembra fosse ossessionato dai dettagli del passato di Raquel.

Da qui è nata la tesi secondo la quale il ragazzo avrebbe scoperto qualcosa di troppo.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x