Lunedì, 08 Marzo 2021

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Covid, Brusaferro e Rezza (Iss): 'La variante inglese sarà dominante, serve aggressività'

Nuovi dati della Cabina di regia sull’emergenza Coronavirus. Superati i 95 mila morti in Italia e aumentano i positivi

19 Febbraio 2021

Silvio Brusaferro

Silvio Brusaferro (fonte foto Lapresse)

Covid, Brusaferro e Rezza (Iss): 'La variante inglese sarà dominante, serve aggressività'

Peggiorano i numeri per l’emergenza Covid in Italia. Nonostante non ci siano al momento nuove zone rosse nel nostro Paese, l'epidemia è in peggioramento. Ben 12 regioni che negli ultimi giorni hanno fatto registrare un'impennata di nuovi casi e con l'indice Rt, cioè l'indice di trasmissibilità del contagio, che sfiora la soglia di guardia di 1. Silvio Brusaferro, numero uno dell'Istituto superiore di Sanità, ha commentato così i dati dell'ultimo monitoraggio settimanale sulla situazione nel nostro Paese: "Il quadro epidemiologico in tutta Europa mostra circolazione del virus in tutti i paesi. Il nostro ha una lieve ricrescita in corso, bisogna fare attenzione alle varianti. Lo scenario è in peggioramento. Per la terza settimana consecutiva abbiamo incremento dell'incidenza (a livello nazionale è pari a 135 casi ogni 100mila abitanti negli ultimi 7 giorni) e dell'Rt (arrivato a quota 0,99). Ciò richiede misure di mitigazione e attenzione – continua Brusaferro - perché la circolazione di varianti, sia di quella inglese, che diventerà dominante, che di quella brasiliana, presente nel Centro Italia, e di quella sudafricana, di cui conosciamo pochi e piccoli cluster di importazione, impongono di continuare con la prudenza".

La pensa allo stesso modo Gianni Rezza del Ministero della Salute. "Ci troviamo in presenza di un quadro epidemiologico in fase di transizione. Preoccupa il fatto che in alcune sub-aree regionali ci siano incrementi di incidenza, con vari focolai all'interno della stessa regione. Le nuove varianti hanno tendenza a una maggiore trasmissibilità, come quella inglese, che è presente in tutto il territorio nazionale con grande variabilità. La circolazione è alta soprattutto lungo la costa adriatica ma questo tipo di mutazione non riduce l'efficace del vaccino. In Umbria e in particolare nella provincia di Perugia c'è circolazione della variante brasiliana, così come in alcune aree contigue della Toscana. Bisogna agire tempestivamente in maniera aggressiva innalzando il livello delle misure laddove necessario".

Covid, gli ultimi numeri dell'epidemia

La situazione epidemiologica in Italia in netto peggioramento, è stata descritta nel monitoraggio settimanale della Cabina di Regia. Sono ormai poche le regioni a rischio basso, in 12 c'è un aumento dei casi, 6 con alta probabilità di progressione, l'incidenza a livello nazionale è in lieve aumento e l'Rt medio sfiora 1. “Mentre diminuisce l'incidenza dei casi tra gli over 80 - ha specificato Silvio Brusaferro - in concomitanza con l'inizio della campagna vaccinale, aumenta invece quella tra i più giovani, anche se non è chiara l'origine di questa tendenza".

Questi gli ultimi numeri del contagio. Nel nostro Paese aumentano i test e c'è una nuova, limitata impennata dei positivi al coronavirus in Italia, mentre resta alto il numero delle vittime giornaliere, con il totale che supera anche la quota di 95 mila. Sono 15.479 i test positivi registrati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute (ieri erano stati 13.762). Le vittime sono invece 353 (ieri erano state 347). Sono stati 297.128 i test (molecolari e antigenici) effettuati. Il tasso di positività è del 5,2%, a fronte del 4,8% di ieri, quindi con un aumento dello 0,4% in 24 ore. Aumentano i pazienti in terapia intensiva, mentre diminuiscono quelli nei reparti ordinari. I casi totali da inizio epidemia in Italia sono ora 2.780.882, i morti 95.235. Gli attualmente positivi sono 382.448 (-2.053 rispetto a ieri), i dimessi e guariti 2.303.199 (+17.170), in isolamento domiciliare ci sono 362.558 persone. 

 

 

 

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

iGdI TV

Articoli Recenti

Più visti