Martedì, 02 Marzo 2021

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Nuovo Dpcm, restrizioni in arrivo: divieto di asporto dopo le 18

Ecco tutte le novità in arrivo su scuole, bar e ristoranti

12 Gennaio 2021

Coronavirus

Coronavirus (fonte foto Lapresse)

E' scontro sul divieto di asporto per bar e ristoranti dopo le 18. In questi giorni Governo e Regioni si stanno confrontando sulle misure da introdurre nel nuovo Dpcm. Ecco quali potrebbero essere le nuove restrizioni.

Scuola, studenti chiedono ritorno in aula

A chiedere il ritorno in aula sono soprattutto gli studenti. La ministra Azzolina non è l'unica a spingere per la riapertura. "La cosa che dovrebbe fare un governo serio è guardare negli occhi quegli studenti e le loro famiglie, che sono oggi in sciopero e stanno chiedendo di poter tornare a scuola, e chiedere scusa. Perchè è stato un Governo che non è stato all'altezza del compito che aveva: quello di riportare in aula gli studenti delle scuole superiori, tranne in tre regioni, tutte le altre hanno nuovamente rimandato" ha detto  il ministro di Iv Bonetti. 

Anche il ministro Teresa Bellanova ha attaccato:"Si è discusso in Cdm dalle 21 all'1 di notte se aprire il 7 o l'11 le scuole mentre ancora oggi c'è incertezza: possiamo dire che è indecente?" 

"Tutti vogliamo che la scuola riapra. Non ci si divida su questo. L'Italia non merita un tale spettacolo" ha scritto in una nota Nicola Zingaretti, che avvisa: "Oggi, la curva non si è arrestata. Anzi è in aumento. Deve essere chiaro che l'apertura in presenza delle scuole porterà ad un ulteriore aumento della curva ed è molto probabile che presto molte aree torneranno in zona rossa". 

Nuovo Dpcm, in arrivo divieto di asporto dopo le 18

In vista del nuovo Dpcm, il governo vuole introdure il divieto per i bar di vendere cibi e bevande da asporto dopo le 18. La scelta è stata già confermata e ribadita durante la riunione con le Regioni.

Contrario è Giovanni Toti, che su Facebook scrive: "Ho detto al Governo di essere contrario al divieto di asporto take away per ristoranti e bar dopo le 18. Queste attività, pur potendo continuare con le consegne a domicilio, rischiano di essere penalizzate ancora di più, dopo aver già subito pesanti restrizioni. Bene invece l'introduzione di una zona bianca, come avevamo proposto già oltre un mese fa, cioè una zona dove, virus permettendo, si possa cominciare un lento ritorno alla normalità".

Confermate inoltre restrizioni già in atto: spostamenti di massimo due persone e divieto di viaggiare in altre Regioni, anche se in zona gialla.

Nuovo Dpcm, Speranza: 'Con indice Rt 1,25 in zona rossa'

"Con un indice di contagio Rt a 1 si va in zona arancione e con 1,25 in rossa" Lo afferma il ministro della Salute Speranza in vista del nuovo Dpcm. 

"Senza le misure restrittive introdotte per le vacanze di Natale avremmo altri numeri" avrebbe detto il ministro nel corso della riunione con le Regioni. Dunque il divieto di ospitare a casa più di due parenti o amici si sarebbe dimostrata una "norma ragionevole che ha funzionato nel periodo natalizio".

Inoltre, ospite a Rai Radio2 il ministro della Salute Roberto Speranza, ha annunciato: "Domani sarà il Parlamento ad esprimersi ed entro giovedì venerdì avremo un testo definitivo. La situazione epidemiologica non è da sottovalutare, l'epidemia è ancora molto forte e per questo servono ancora restrizioni e comportamenti corretti".

Nuovo Dpcm, Boccia: 'Ristori per attività chiuse'

Tutte le attività che dovranno chiudere in questi giorni, "saranno ristorate". A garantirlo sarebbe stato il ministro degli Affari Regionali Francesco Boccia durante il confronto con le Regioni.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

iGdI TV

Articoli Recenti

Più visti