Sabato, 24 Luglio 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Covid Lombardia, vaccino: Gallera: 'Nessuna data certa'

Intanto la Regione Lombardia ha individuato 65 hub per la campagna di vaccinazione contro il Coronavirus

23 Dicembre 2020

Giulio Gallera

Giulio Gallera (fonte foto Lapresse)

"In questo momento non abbiamo date certe" su quando arriverà il vaccino contro il Covid-19 in Lombardia. Ad affermarlo è l’assessore al Welfare di Regione Lombardia, Giulio Gallera, mentre presenta il piano di vaccinazione per combattere il coronavirus.

"L’unica data è quella del 6 gennaio - ha detto Gallera - quando l’Ema dovrebbe valutare il vaccino Moderna”. Poi ancora: "C’è un percorso rispetto al coinvolgimento delle altre categorie, la seconda sono gli over 60 poi parte del personale sanitario in un terzo step".

Le prossime fasi si attiveranno quando il commissario Arcuri "ci comunicherà l’arrivo dei vaccini e i tempi" ha proseguito Giulio Gallera. "Per quanto riguarda il personale sanitario coinvolto nella campagna, Arcuri ci ha chiesto di gestire questa fase con il nostro personale e poi nella fase successiva si dovrebbe coinvolgere il personale che sta assumendo il commissario".

Ma "è un percorso in itinere, non c’è ancora certezza né della quantità del personale né" del numero "di sanitari che arriveranno in Lombardia" continua l'assessore al Welfare della regione lombarda.

Poi ancora: "Tutto il tema del tracciamento del sistema informatico è fondamentale - ha sottolineato - perché dobbiamo farlo in maniera precisa e puntuale. Oggi il commissario sta strutturando un sistema informatico a livello nazionale, finché non c’è usiamo il nostro e poi si integrerà con quello".

Intanto, la Regione Lombardia ha individuato 65 hub per la campagna di vaccinazione contro il Covid. Gallera fa sapere che "ogni hub ha competenza rispetto a un territorio di afferenza composto di strutture periferiche e Rsa e deve presentarci un piano di realizzazione della parte organizzativa e gestionale nell’arco temporale indicato".

"Ogni realtà - ha specificato infine l'assessore Gallera - è a sé stante: ci sono Rsa molto grandi, realtà molto piccole e altre medie. Ogni hub si organizza e nell’arco di alcuni giorni deve presentare un piano preciso".

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x