Domenica, 03 Luglio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Abba, il concerto virtuale è davvero sbalorditivo

La storica band, in versione virtuale, si è esibita in un'apposita arena con dieci musicisti in carne ed ossa

Di Massimo De Angelis

28 Maggio 2022

Abba, il concerto virtuale è davvero sbalorditivo

Grande entusiasmo dopo l’attesa performance. ‘Maestoso”, “sbalorditivo”, così i critici dei tabloid britannici descrivono il concerto-reunion virtuale degli Abba, la band pop svedese 'salita' sul palco del Queen Elizabeth Olympic Park a Londra sotto forma di avatar (ribattezzati quindi Abbatar). All'interno dell'arena appositamente costruita per tremila spettatori, i cantanti in forma di ologramma sono stati accompagnati da un gruppo dal vivo di dieci musicisti e da un complesso spettacolo di luci. Costumi scintillanti, glitter e stivali con plateau, in pratica la loro stessa versione anni Settanta, quando erano all'apice del successo. Il super tecnologico show è il risultato di un progetto durato anni, ideato in collaborazione con una società di effetti speciali fondata dal celeberrimo George Lucas, il creatore di Star Wars. Lo spettacolo è stato registrato con 160 telecamere, mentre gli ABBA in carne e ossa sfilavano su un vero red carpet londinese per la prima dell'evento: "Apparire di nuovo insieme è stato davvero esaltante - ha detto l'artista Anni-Frid Lyngstad – siamo molto soddisfatti di aver lavorato ancora insieme". Con quasi 400 milioni di album venduti in tutto il mondo, 17 hit al primo posto in classifica e oltre 16 milioni di stream globali alla settimana, gli Abba sono uno dei gruppi musicali di maggior successo di ogni tempo, fin dal loro esordio con ''Waterloo'' nel 1974. A 40 anni da "The Visitors", l'ultimo disco in studio, la band ha annunciato lo scorso settembre il nuovo album “Voyage” e il tour. Sul social network TikTok, i contenuti con l'hashtag #Abba hanno superato il miliardo di visualizzazioni, nel 2010 sono stati inseriti nella Rock N'Roll Hall of Fame e nel 2015 ''Dancing Queen'', una delle loro canzoni più amate, è stata aggiunta ai Grammy Hall of Fame.

 

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x