Sabato, 21 Maggio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Polemica sessista a Venezia: chi paga il conto del ristorante?

Una nota influencer australiana si indigna in Laguna a causa del blind menù, ovvero per il cibo gourmet deve sborsare solo il fidanzato

Di Massimo De Angelis

07 Aprile 2022

La prima Biennale  post-pandemia sarà unica : da Venezia al resto del mondo

Venezia (fonte: pixabay)

Niente conto, siamo donne. La polemica delle ultime ore nasce dalla denuncia di una influencer australiana, Abby Chatfield, noto personaggio televisivo in patria, che si è indignata nel centro di Venezia poiché il suo menù del ristorante, denominato ‘blind’, non riportava i prezzi di pietanze e vini. Apriti cielo, la bionda ragazza dagli occhi azzurri non l’ha presa bene interpretando il fatto come sessismo, visto che le tariffe erano ben in evidenza solo nel foglio del fidanzato. Altro che galanteria, ha urlato l’icona social dell’Oceania, non è corretto pensare che il gentil sesso deve rimanere all’oscuro del conto finale perché tanto deve sborsare lui. In Italia, e non solo, una moltitudine (quasi) infinita di signore e signorine sarebbero ben felici di far pagare in toto i loro compagni, ma in altre nazioni di stampo anglosassone, o nord europeo, le regole risultano differenti. Vediamo, però, cosa dice in merito il bon ton che non appare granitico, bensì duttile, fluido (parola assai di moda ai giorni d’oggi) seguendo il costume del Paese dove ti trovi. Nell’era attuale non è scontato che un maschio e una femmina seduti insieme a tavola siano una coppia, e diciamo che il cameriere dovrebbe avere la sensibilità di capire la relazione tra i due commensali. Addirittura taluni sostengono che la ‘dolorosa’ andrebbe consegnata a chi possiede la capacità economica finanziaria maggiore, che si chiami poi Giovanni o Valentina cambia nulla. Questione delicata capace di incrinare i rapporti tra le persone e bloccare sul nascere un’ipotetica liason, magari proprio sulla romantica Laguna con vista piazza San Marco. Inoltre è interessante capire se è un fenomeno di nicchia che riguarda location di lusso, ritrovi gourmet stellati oppure anche osterie e pizzerie senza fronzoli. Già qualche mese fa era accaduto in Italia un caso analogo, con protagonisti il famoso calciatore dell’Inter Lautaro Martinez e la sua dolce metà Augustina Gandolfo, assai meravigliata che nel cuore di Milano esistessero ristoranti dal menù ‘double face’, con i prezzi per lui e senza per lei. Cercando di evitare imbarazzi simili il galateo universale propone un’alternativa: ‘Generalmente chi fa l’invito o prenota fa capire qual è la persona di riferimento a cui elargire il conto finale, a prescindere dal sesso’ …..       

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x