Domenica, 17 Ottobre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Venezia 78 - Mostra del cinema. Ecco com’era

Film e interviste in un’organizzazione impeccabilmente no-Covid. A cura di Alessandra Basile - Trendiest Media

05 Ottobre 2021

Venezia 78 - Mostra del cinema. Ecco com’era

Venezia 78 è stata la conferma della concretezza di una speranza generalizzata, il ritorno alla normalità e all’Arte (nella foto: Alessandra Basile)
Venezia era affollata, soleggiata, ma ancora preda dell’incubo Covid. La Mostra del Cinema è stata nuovamente una piena dimostrazione di convivenza con il nemico invisibile, grazie all’estrema rigidità delle apposite misure di sicurezza (un plauso) e ai suoi film.

Mercoledì, 1° settembre 2021, la 78° Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia ha avuto inizio e si è conclusa, in grande stile, dieci giorni dopo. Il Direttore della Mostra, Barbera, ha dichiarato che vi è stato un forte ritorno degli americani e che la presenza è stata alta in questa edizione, nonostante le difficoltà nell’acquisto dei biglietti.

In passerella: Toni Servillo, Pénelope Cruz, Kirsten Dunst, Olivia Colman, Javier Bardem, Anya Taylor-Joy (‘La regina di scacchi’), Luca Zingaretti con la moglie Luisa Ranieri, per non parlare di Can Yaman, accolto come un divo anni 80, ecc. E i Leoni d'oro (alla carriera) Jamie Lee Curtis e Roberto Benigni.

Il Festival

Il Festival ha la sezione ufficiale con 21 lungometraggi, in prima mondiale e in concorso per il Leone d'oro, oltre a 23 film fuori concorso, 19 della categoria Orizzonti e altri film e le sezioni autonome con 30 film, di cui 11 della ‘Giornata degli Autori’ come I nostri fantasmi di A. Capitani.

 

Le mie RECENSIONI (dei film che ho visto fra il 1° e il 6 settembre inclusi) in ordine alfabetico:

 

1. ATLANTIDE

In uscita prossimamente nelle sale cinematografiche, entro il 2021

Atlantide è la città sommersa per eccellenza. Atlantide, il cui nome deriva da quello di Atlante, il leggendario governatore dell’Oceano Atlantico, sarebbe affondata, secondo Platone, ‘in un singolo giorno e notte di disgrazia’ per opera di Poseidone, il dio greco del mare. Chiaro è l’intento del regista di mostrare, con splendide inquadrature, da varie prospettive, la bellezza secolare della Laguna, dei suoi anfratti e delle tante storiche palazzine sui canali. Non è chiara, invece, la storia del ragazzo protagonista. Boccio la sceneggiatura ma promuovo Venezia e la musica: il mio voto è 7.

FILM NON IN CONCORSO – SEZIONE ORIZZONTI. Nessun premio, ma 6 candidature.

 

Regia/ Montaggio/ Fotografia-Yuri Ancarani; produzione-Dugong Films (Marco Alessi, Marta Tagliavia) con Rai Cinema, Luxbox, Unbranded Pictures, Alebrije Producciones, Mirfilm; fra gli Interpreti (alcuni): Daniele Barison, Bianka Berényi, Alberto Tedesco.

 

3. COMPETENCIA OFICIAL

In uscita nelle sale cinematografiche nel 2022

Questo film è ricco di acume, spunti e arte. È geniale, divertente, cinico alla follia, eppure realistico quanto basta, dati i meccanismi umani di certi contesti professionali. È capace di passare messaggi dolorosi con ironia e fa apprendere alcuni principii di una formazione attoriale multi-sfaccettata qui estremizzata. Formano l’ottimo cast uno strepitoso Banderas, un altrettanto bravo Martinez e soprattutto dalla giustamente premiata Cruz. Il mio voto è al film 8 e al trio di interpreti 9+.

 

FILM IN CONCORSO – SELEZIONE UFFICIALE. Nessun premio, ma 8 candidature.

 

Regia-Gastón Duprat, Mariano Cohn; produzione-The Mediapro Studio (Jaume Roures Llop); fra gli interpreti: Penélope Cruz, Antonio Banderas, Oscar Martínez, José Luis Gómez, Pilar Castro

 

3. è STATA LA MANO DI DIO

In uscita il 24 novembre 2021 nelle sale cinematografiche (e il 15 dicembre sulla piattaforma)

Sorrentino è geniale. Sa rendere certe dinamiche di paese con cinismo ed ironia, le peculiarità non invidiabili di alcuni personaggi e, delle vicende umane. Sa condurre armonicamente i suoi sempre tanti attori, spesso dei caratteristi, e provocare il pubblico, ma in primo luogo se stesso. Stavolta, il cineasta ci parla con coraggio di sé e della sua vita. Sorrentino riesce, persino, a presentare cose altrimenti volgari con una certa eleganza. Il mio voto è 9. A dire il vero, gli avrei dato il Leone d’oro.

FILM IN CONCORSO – SELEZIONE UFFICIALE. Leone d’argento Gran Premio della Giuria a E’ stata la mano di Dio di Paolo Sorrentino; Premio Marcello Mastroianni a un giovane attore emergente a Filippo Scotti nel film E’ stata la mano di Dio. Le candidature erano 8.

 

Regia/ Sceneggiatura-Paolo Sorrentino; produzione-The Apartment, Netflix; fra gli interpreti: Filippo Scotti, Toni Servillo, Teresa Saponangelo, Luisa Ranieri, Renato Carpentieri, Massimiliano Gallo

 

4. EL HOYO EN LA CERCA

Uscita in Italia: n.d.

L’idea del film avrebbe potuto portare a uno sviluppo dello stesso interessante, invece il film è discutibile per la trama (senza capo né coda), il messaggio dell’autore (frammentato), lo svolgimento e la sequenza delle scene. Il regista, a suo stesso dire, ha molto improvvisato e così i suoi giovani attori. Inammissibile a mio parere. Tuttavia, della sostanza buona c‘è, se rilavorata. Il tema dell’attacco agli enti religiosi omertosi è sempre attuale e lo condivido. Il mio voto è 4/5.

FILM NON IN CONCORSO – SEZIONE ORIZZONTI. Nessun premio vinto, ma 6 candidature.

 

Regia-Joaquín del Paso; produzione-Cárcava Cine (Fernanda de la Peza, Joaquín del Paso), Amondo Films, Roleplay Agency; fra gli interpreti: Valeria Lamm Williams, Yubah Ortega, Lucciano Kurti

 

5. EZIO BOSSO LE COSE CHE RESTANO

Uscito il 4 ottobre 2021 nelle sale cinematografiche

Ezio Bosso era sempre sorridente e viveva con e per una passione inesauribile: la musica. Un talento musicale ostacolato e, nel contempo, reso anche maggiore da un male che lo ha ucciso a 48 anni. Bosso diceva ‘la musica si fa tutti assieme’, credeva nella condivisione. Sapeva trasmettere emozioni forti che ci arrivano anche dal docufilm di Giorgio Verdelli. Bosso diceva: ‘con la disciplina noi possiamo liberare energia’. Del resto, secondo Elia Kazan ‘the effort is all’. Il mio voto è 9.     

FILM - FUORI CONCORSO. In anteprima, l’omaggio al grande musicista scomparso il 14/05/2020

 

Regia/ Sceneggiatura-Giorgio Verdelli; produzione-Sudovest Produzioni (Silvia Fiorani), Indigo Film, con Rai Cinema; fra gli interpreti/intervistati: Gabriele Salvatores, Enzo Decaro, Fabio Bosso

 

6. I NOSTRI FANTASMI

Uscito il 30 settembre 2021 nelle sale cinematografiche

La regia è di Alessandro Capitani, il cast è con gli attori Michele Riondino, Hadas Yaron, Alessandro Haber, Paolo Pierobon e il piccolo Orlando Forte. Sto parlando del film - prodotto e distribuito dalla Fenix Entertainment - di genere drammatico che, con la necessaria e sana leggerezza della commedia elegante, sa trattare dei temi seri e socialmente rilevanti, ma anche attuali. Tutti i personaggi evolvono e si fanno del bene reciproco, illuminati dai bambini. Il mio voto è 8.

FILM NON IN CONCORSO – GIORNATE DEGLI AUTORI. Presentazione in anteprima mondiale.

 

Regia-Alessandro Capitani; produzione-Fenix Entertainment con Rai Cinema e il sostegno di Film Commission Torino Piemonte; fra gli interpreti: Michele Riondino, Hadas Yaron, Alessandro Haber

 

7. IL PARADISO DEL PAVONE

In uscita in Italia: n.d.

In questo film italiano la storia è già vista e le dinamiche famigliari già sentite, ma c’è uno splendido pavone che fa la ruota in casa dell’ottuagenaria Nena, alias Dominique Sanda, nel giorno del suo compleanno. Un evento tragico scomporrà la festa e farà sì che tutti troveranno modo di riflettere sulla vita e sui legami, presunti o reali. Tuttavia, battute e storia sono un pò scontate. Tante le altre interpreti femminili di rilievo: dalla Rohrwacher a Maya Sansa alla Crippa. Il mio voto è un tirato 6.

FILM NON IN CONCORSO – SEZIONE ORIZZONTI. Nessun premio vinto, ma 6 candidature.

 

Regia-Laura Bispuri, produzione-Vivo film (Marta Donzelli, Gregorio Paonessa), Rai Cinema, Match Factory Productions; fra gli interpreti: Dominique Sanda, Alba Rohrwacher, Maddalena Crippa

 

8. ILLUSIONS PERDUES

In uscita il 20 ottobre 2021 nelle sale cinematografiche

Che meraviglia sapersi esprimere con tale cultura e raffinatezza! Sto parlando di Honoré de Balzac, la cui opera è stata adattata per il grande schermo da Xavier Giannoli, il regista, e Jacques Fieschi. Il film è troppo lungo, ma i costumi, le location, il lavoro sugli/degli attori sono molto curati. Il tema principe è di estrema attualità, nonostante i 2 secoli trascorsi. Il film ci educa su un grande autore come Balzac e su un modo di parlare quasi estinto. Per tale valore e per l’impegno il mio voto è 7,5.

FILM IN CONCORSO – SELEZIONE UFFICIALE. Nessun premio, ma 8 candidature

 

Regia/ Sceneggiatura-Xavier Giannoli; produzione-Curiosa Films (Olivier Delbosc), Gaumont, France 3 Cinéma; fra gli interpreti: Benjamin Voisin, Cécile de France, Vincent Lacoste, Gérard Depardieu

 

9. LA RAGAZZA HA VOLATO

Uscita in Italia: n.d.

Il film vorrebbe essere di denuncia: denuncia della violenza di genere, denuncia di un modus cogendi generalizzato e terribilmente sprezzante nei confronti delle relative vittime, denuncia di una certa ignoranza che regna sovrana in alcuni contesti socio-famigliari. Vorrebbe, ma non riesce ad esserlo. La sceneggiatura è piena di buchi, perché non è chiaro l’arco dei due protagonisti. Tra i tanti aspetti discutibili, il titolo in antitesi con la storia. Tuttavia, premio gli interpreti dei genitori di lei, il loro arco temporale e la relazione che si instaura fra loro e la ragazza. Il mio voto è, però, 5+.

FILM NON IN CONCORSO – SEZIONE ORIZZONTI. Nessun premio vinto, ma una candidatura

 

Regia-Wilma Labate; produzione-Tralab (Gabriele Trama, Roberto Manni), Rai Cinema, Nightswim, Staragara Institute; fra gli interpreti:    Alma Noce, Luka Zunic, Livia Rossi, Massimo Somaglino

 

10. LES PROMESSES

Uscita in Italia: 28 ottobre 2021

La sindaca uscente Clemence è pronta a fare il salto professionale, quando la proposta del Primo Ministro è quella di entrare in un’area politica ancora più di prestigio. Le viene proposto, infatti, di diventare essa stessa ministra. La piccola (statura fisica) grande (statura artistica) Isabelle Huppert è una leader politica nel film diretto da Thomas Kruithof. La Huppert è superba e continua a lavorare con ruoli spesso da protagonista. Il film è un po' tecnico e delude nel finale, perciò il mio voto è 6,5.

FILM NON IN CONCORSO – SEZIONE ORIZZONTI. Nessun premio vinto, ma 6 candidature

 

Regia-Thomas Kruithof; produzione-24 25 Films (Thibault Gast, Matthias Weber); fra gli interpreti: Isabelle Huppert, Reda Kateb, Naidra Ayadi, Jean-Paul Bordes, Hervé Pierre

 
 

11. MADRES PARALELAS

Uscito in Italia: 1 settembre 2021

Penelope Cruz è la protagonista di questo bel film realizzato dal genio spagnolo, Pedro Almodovar, notoriamente attento all’essere femminile e al suo estro, alle sue problematiche, al suo sentire più profondo. Ma le vere protagoniste del film sono la storia, la memoria, le vittime della guerra civile spagnola sotterrate nelle fosse comuni. Il film inizia e termina con questo tema, articolandosi con una vicenda umana tutta o quasi al femminile. Il regista afferma che nulla può davvero spezzare la storia umana, poiché essa prosegue nonostante tutto. Il mio voto al film è 7/8; a Penelope 9,5.

FILM NON IN CONCORSO – SEZIONE UFFICIALE. Coppa Volpi per la migliore interpretazione femminile; 8 candidature

 

Regia/ Sceneggiatura-Pedro Almodóvar; produzione-Remotamente Films / El Deseo D.A. (Agustín Almodóvar, Esther García); fra gli interpreti:   Penélope Cruz, Milena Smit, Israel Elejalde

 

12. MIRACOL

Uscita in Italia: n.d.

Con misurata lentezza, capace di generare la tensione degna di un thriller ben diretto, entriamo nella macabra e dolorosa vicenda di una giovane ragazza aspirante suora. Il film è interpretato e realizzato con grande efficacia e merito e porta tematiche forti come quella dell’azione omertosa, di molti ordini religiosi, pronti a ostacolare, persino, un’indagine su uno stupro, la cui vittima lotta fra la vita e la morte in un ospedale. La soluzione finale è aperta, forse un po' troppo. Il mio voto è 7.

FILM NON IN CONCORSO – SEZIONE ORIZZONTI. Nessun premio vinto, ma 6 candidature

 

Regia/montaggio/sceneggiatura-Bogdan George Apetri; produzione-The East Company Productions (Oana Iancu, Bogdan George Apetri), Cineart TV Prague, Tasse Films; fra gli interpreti: Ioana Bugarin, Emanuel Pârvu, Cezar Antal, Ovidiu Crișan, Valeriu Andriuță

 

13. THE LOST DAUGHTER

Uscita in Italia: 17 dicembre 2021

Tratto dal romanzo di Elena Ferrante, questo film, interpretato in modo magistrale da una sempre più irraggiungibile Olivia Colman, è lontano dall’essere perfetto. È un film di donne per le donne o per gli uomini dotati di sensibilità femminile. Il lavoro di madre non è strano che porti una donna all’esaurimento o ad avere la necessità di abbandonare il figlio; la società perbenista non lo accetta, ma c’è differenza fra come sono viste e trattate le madri a seconda che siano ‘buone’ o ‘cattive’ e come lo sono i padri, tenendo valida la medesima distinzione. Il mio voto è 7,5 al film, 10 a Olivia.

FILM NON IN CONCORSO – SEZIONE UFFICIALE. Nessun premio vinto, ma 8 candidature

 

Regia/ Sceneggiatura-Maggie Gyllenhaal; produzione-Endeavor Content, Samuel Marshall Films, Pie Films, Maggie Gyllenhaal; fra gli interpreti: Olivia Colman, Jessie Buckley, Dakota Johnson, Ed Harris

 

 

Infine, un cenno a Les Amateurs: Designers in Quarantine di Federico Cianferoni e Maxence Dinant, prodotto da Claudio Fagugli. Il tema del film, inserito nella piattaforma Venice Production Bridge, volta a mettere in contatto persone e entità del settore, il Lockdown 2020-21, è attuale e trattato da un punto di vista unico e universale, la moda. Una moda attenta alle tradizioni locali, all’eco-sostenibilità e alla sopravvivenza dell’uomo. Il film, globale grazie agli interventi da tutto il mondo, è in 3 capitoli, tutti dedicati all’amore: per la creatività e per l’autenticità; per l’artigianato; per il pianeta e per il patrimonio umano. È aggraziato, interessante e piacevole per montaggio e musiche. Dostoevskij, citato da Marina Spadafora nel video, diceva: ‘la bellezza salverà il mondo’. Voto 8.

Email/ whatsapp se interessati a distribuire/acquistare il film: lafactoryfilm@gmail.com ; +393923851416 (F.Cianferoni), +393894508155 (M.Dinant), +393921296251 (C.Fagugli).

 

CONCLUSIONE

Mi debbo fermare qui con i miei racconti della II Mostra del Cinema dell’era Covid. Ebbene sì, dopo ben 78 anni, Venezia e il Lido ancora fanno sognare e divertire. Viva l’Arte! Andiamo tutti al Cinema!

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x