Sabato, 25 Settembre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

L'Etna ha un nuovo cratere, la vetta da record a 3.357 metri di altitudine

Una delle meraviglie più straordinarie d'Italia continua a sorprendere. Ecco come è cambiato negli anni fino alla nuova vetta

11 Agosto 2021

Etna nuova vetta

Come è cambiato l'Etna negli anni

L'Etna raggiunge nuove vette con il riconoscimento ufficiale dell'ultimo cratere che lo porta a un'altitudine di 3.357 metri. Sono stati 56 fenomeni parossistici a far crescere il vulcano siciliano negli ultimi anni. Finalmente l'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ha confermato il sorprendente risultato dopo mesi di speculazioni sul monte più affascinante della Sicilia.

L'Etna ha un nuovo cratere, la vetta da record a 3.357 metri di altitudine

Non solo speculazioni e curiosità, è tutto vero. L'Etna continua a crescere e ha raggiunto i 3.357 metri di altitudine dopo il riconoscimento del suo ultimo cratere, che diventa l'ennesima vetta dello stratovulcano. Nelle immagini che mettono a confronto il vulcano con le foto del 1923 e del 2016 si può chiaramente vedere come una delle meraviglie paesaggistiche italiane più famose sia cresciuta consistentemente. Molte più vette e molta più altitudine per l'Etna, che con il cratere di sud-est come nuova vetta supera il cratere di nord-est, anche quello di recente comparsa.

A fare le dovute rilevazioni è stato come sempre l'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv), lo stesso che ha il potere di dichiarare ufficiale la vetta, facendo bene attenzione a distinguerla da eventuali protuberanze rocciose che non sono invece durature. La crescita dell'Etna è stata possibile grazie alla sequenza stabile di parossismi a dicembre 2020, un periodo nel quale l'attività eruttiva non è solitamente anticipata. Il 2020 però, si sa, è stato l'anno delle sorprese (piacevoli e non) e l'Etna ha fatto sentire il suo ruggito con un attività vulcanica intensa e duratura. Da quando si è risvegliato, l'Etna ha prodotto 56 parossismi negli ultimi otto mesi. L'attività dei parossismi ha così permesso al vulcano di crescere fino agli attuali 3.357 metri, raggiunti tramite l'accumulo di materiale vulcanico.

Sono state infatti ceneri, lapilli, bombole vulcaniche, brandelli di magma e colate laviche a creare il cratere di sud-est e a renderlo stabile, tanto da far guadagnare all'interno vulcano un centinaio di metri di altezza. La nuova vetta si erge alta 31 metri in più del vecchio picco, il cratere di nord-est. L'Etna si riconferma dunque il vulcano attivo più alto d'Europa e da quest'anno, il suo splendore è ancora più difficile da raggiungere.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x