Lunedì, 27 Settembre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Michele Usuelli (consigliere Regione Lombardia): passano le sue proposte su varie tematiche

Le proposte riguardano aspetti sanitari e altri, relativi alle carceri e al settore delle discoteche

Di Paolo Brambilla

28 Luglio 2021

Michele Usuelli (consigliere Regione Lombardia): passano le sue proposte su varie tematiche

Lombardia, ecco le proposte di Più Europa/Radicali approvate in Bilancio, da carcere a spettacoli, passando per la sanità

Nella giornata di oggi, 27 luglio 2021, durante la sessione di Bilancio il Consiglio regionale della Lombardia ha approvato alcune rilevanti proposte a firma Michele Usuelli (Più Europa/Radicali) su varie tematiche: sanitaria, relative alle carceri e relative al settore delle discoteche. Un altro ordine del giorno, approvato all'unanimità, prevede di mantenere e potenziare le videochiamate in carcere verso i familiari e le procedure processuali.

Michele Usuelli

Michele Usuelli, unico medico fra i consiglieri regionali della Lomabardia, è stato eletto nelle liste di Più Europa-Radicali

Le proposte approvate oggi

CORSI OSS/ASA GRATUITI PER DETENUTI MERITEVOLI

Un emendamento e un ordine del giorno prevedono l’accesso a corsi gratuiti OSS e ASA per i detenuti meritevoli che hanno lavorato nelle infermerie delle carceri lombarde durante l’emergenza Covid. Sono infatti molti i detenuti che si sono messi a disposizione durante l’emergenza, sviluppando in diversi casi competenze di buon livello e dimostrando impegno e dedizione, a parere dei medici penitenziari. L’emendamento sui corsi OSS e ASA prevede uno stanziamento di 120mila euro per finanziare la formazione professionale necessaria ai detenuti per conseguire la qualifica di Ausiliario Socio Assistenziale (ASA) o di Operatore Socio Sanitario (OSS). Tali professioni sono molto ricercate oggi nel mercato del lavoro. Il criterio di selezione è meritocratico. L’iniziativa di formazione, peraltro, risponde ai criteri di promozione del reinserimento e della rieducazione ex art. 27 della Costituzione. Per il totale delle 19 carceri lombarde, sono state stanziate 48 borse, 24 per OSS e 24 per ASA. 

MIGLIORAMENTO CONDIZIONI DI VITA E DI LAVORO NELLE REMS (IN PRECEDENZA CHIAMATI MANICOMI CRIMINALI)

Sempre in ambito carcerario, con il Bilancio è stato approvato un ordine del giorno Lega/+Europa Radicali per iniziative atte a migliorare la qualità di vita degli ospiti e la condizione lavorativa del personale socio sanitario all’interno delle Residenze per l’Esecuzione delle Misure di Sicurezza. In Lombardia l’unica struttura di questo tipo si trova a Castiglione delle Stiviere. Accanto a tanto buon lavoro svolto, si riscontrano alcune criticità: 

- Liste di attesa: sono lunghe e non aggiornate a causa di una generale carenza di pianificazione tra Regioni e Stato.

- Sicurezza: non essendo presente la polizia penitenziaria in struttura, la gestione di situazioni emergenziali a rischio è demandata all’intervento delle forze dell’ordine, che arrivano con tempi incerti. 

- Personale sanitario: il personale medico è composto soltanto da psichiatri, mancando figure come l’internista o il MMG.

- Spazi: accanto a padiglioni con 20 posti letto se ne trova uno da 70; le dimensioni di questo padiglione pregiudicano fortemente la qualità del lavoro degli operatori e la qualità di vita degli ospiti.

- Impiego degli ospiti: oltre alle attuali borse lavoro, finanziate da Regione Lombardia, i lavori di pulizia e distribuzione del vitto non sono retribuiti, come invece avviene in tutti gli istituti di reclusione.

- Visite e telefonate: l’allungamento della durata della visite, attualmente solo di un’ora alla settimana, sarebbe particolarmente auspicabile dato che, essendo l’unico REMS lombardo, molte famiglie sono davvero distanti dai loro cari. Inoltre le videochiamate, attualmente 10 minuti a settimana, dovrebbero essere potenziate in quantità e durata.

- Modalità di esecuzione: nonostante il superamento dell’”ergastolo in bianco” previsto dalla precedente normativa permane un utilizzo diffuso della proroga delle misure di sicurezza anche per diversi anni oltre alla durata realmente comminata. 

L’ordine del giorno ha quindi impegnato la giunta a confrontarsi con il governo sulle norme che regolano il sistema delle REMS e ad avviare interventi, anche sperimentali, per arrivare a superare queste criticità. Questo approfondimento è frutto di un lavoro congiunto fatto con i consiglieri Cappellari e Galizzi della Lega, e Verni del Movimento Cinque Stelle.

DIAGNOSI PREIMPIANTO PER PROCREAZIONE ASSISTITA GRATUITA PER CHI NE HA DIRITTO

La procreazione medicalmente assistita in Italia è consentita gratuitamente a coppie sterili o portatrici di malattie genetiche. La diagnosi preimpianto, indispensabile per i portatori di malattie genetiche, è invece a pagamento, circa 2000 euro. L’ordine del giorno approvato dal Consiglio non solo consentirà di rendere gratuita la diagnosi per chi ne ha diritto, ma di mettere a sistema il percorso della gestione clinica, che deve essere accentrato. Si investe infatti per creare nel sistema pubblico un centro di counseling che definisca quale famiglia sia titolata alla diagnosi preimpianto, evitando derive eugenetiche, e un laboratorio all’avanguardia che operi i test sulla genetica. Per questo ordine del giorno è stato previsto uno stanziamento di 1 milione di euro.

SETTORE DISCOTECHE ED EVENTI DI PROVA PER RIAPERTURE

Infine, il Consiglio ha approvato oggi un ordine del giorno che non si limita a chiedere di “riaprire le discoteche in sicurezza”, ma declina questo concetto in una serie di proposte concrete. In particolare, si impegna la giunta a stipulare un accordo con il governo e CTS, regionale e nazionale, per l’organizzazione di “eventi trial sperimentali”. Questi dovranno consentire strategie di testing, tracciamento e verifica di vaccinazione, studiando nei seguenti 15 giorni se l’evento abbia sviluppato o meno focolai di contagio.

Michele Usuelli tributa un riconoscimento agli assessori Rizzoli e Guidesi

«Siamo soddisfatti del lavoro complessivo svolto insieme alla maggioranza e alla giunta», ha dichiarato Usuelli. «In particolare per la prima volta ci è capitato di interfacciarci con gli assessori Rizzoli e Guidesi, ricevendo attenzione e ascolto. Ho pertanto ritenuto, pur rimanendo fermamente all’opposizione, di voler dare un segnale di riconoscimento per questo lavoro sulle cose concrete votando l’astensione all’assestamento di Bilancio 2021/2023».

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x