Venerdì, 30 Luglio 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

iTEG Puglia, il Turismo Enogastronomico conclude importanti giornate di lavoro

Paola Puzzovio, con la community di TEGing Puglia e il lavoro di tutti gli esperti, ha dato il via al rilancio del territorio

Di Paolo Brambilla

17 Giugno 2021

iTEG Puglia, il Turismo Enogastronomico conclude importanti giornate di lavoro

Un risultato estremamente positivo: cala oggi, al termine di giornate di grande soddisfazione per i presenti, il sipario dell’Oasi Quattro Colonne a Santa Maria al Bagno (LE) sui lavori di iTEG.

L’evento, dedicato al Turismo Enogastronomico dal 10 al 12 giugno, è stato organizzato da Mqallestimenti srl per TEGing Puglia e realizzato grazie al lavoro della sua fondatrice Paola Puzzovio e di tutto il suo team, coadiuvato da alcuni studenti di ITS Turismo Puglia, tra i partner dell’evento.

L'obiettivo, perfettamente raggiunto, era di rilanciare strategicamente il comparto turistico attraverso un connubio oggi fondamentale: quello tra progettazione e realizzazione. iTeg infatti ha abbracciato un turismo a 360 gradi, con focus specifici, un team di lavoro dedicato e pronto a realizzare offerte su misura in grado di generare un sostanzioso income internazionale.

iTEG Puglia, laboratori interattivi e di show cooking

Momenti importanti della prima giornata sono stati, oltre ai lab cooking ed agli speech relativi a panel tematici come Unconventional Foodies ed Hospitality TEG, quelli dedicati del B2B interattivo e alla presentazione della piattaforma MEG-market. I Buyer Internazionali presenti, dopo i tre giorni di Hunter Tour nella Puglia di TEGing, hanno potuto presentare sé stessi e le proprie attività ad affiliati e partner.

Pesca, acquacoltura, turismo sportivo

La seconda giornata ha avuto nella conferenza stampa di CIA-Pescagri e nella Tavola Rotonda sul Turismo Sportivo due momenti strategici. Alla presenza di autorevoli personalità del settore e di importanti esponenti politici, CIA Agricoltori Italiani Puglia ha presentato Pescagri Puglia, l’associazione costituita per la tutela, lo sviluppo e la valorizzazione di pesca e acquacoltura.

La tavola rotonda sul turismo sportivo, invece, ha visto come protagonisti presidenti e membri di alcune delle più importanti realtà ed associazioni sportive locali (come Coni Puglia) riuniti con l’obiettivo di sottoscrivere un accordo per definire un’offerta nuova e complessiva per il turismo sportivo pugliese.

Ma non solo: i co-project TEGing hanno parlato anche di extralberghiero con AGGE, di realtà aumentata applicata al TEG con Dabimus srl e della nuova strategia internazionale per il wine tourism con l’Organizzazione Mondiale di Enoturismo (OMET).

Il network di imprese

Nella giornata conclusiva infine, non sono altresì mancati gli interventi di laerning interattivo in merito a temi strategici, come l’importanza del network di imprese, della formazione come percorso strategico con Istituto Eccelsa ed un focus dedicato al turismo resiliente.

È stata inoltre l’occasione, così come tutto l’evento, per presentare partner e collaborazioni importanti a livello nazionale ed intenzionale, come quelle con il progetto Turismiamo, il progetto UnconventionalHospitality, l’Associazione Socio-Culturale Il Vaso di Pandora, l’Associazione Via Francigena Pugliese e con Miss Chef.

Paola Puzzovio, fondatrice del progetto TEGing e di iTEG, sottolinea lo straordinario clima di collaborazione che si è creato fra tutti i presenti: “Le giornate di iTEG sono state un’emozione incredibile: il fatto di essere lì tutti insieme a lavorare per continuare a raggiungere gli obiettivi del progetto TEGing Puglia ci ha permesso di constatare la forza di ciò che noi dichiariamo e sosteniamo da un anno.

La differenza sostanziale la fanno le reti, la community di TEGing Puglia e il lavoro in sinergia degli iTEAM di esperti. Vedere impegnate tante persone che insieme hanno sviluppato un progetto e gestito tre giornate di lavoro con incontri, accordi e con nuovi ed interessanti rapporti internazionali mi ha confermato che siamo sulla giusta strada".

iTEG, gli operatori nazionali e internazionali

Una presenza importante durante l’evento è stata quella degli intermediari e degli operatori nazionali ed internazionali specializzati nel Turismo Enogastronomico, individuati e selezionati dai referenti europei di Paola Puzzovio, che hanno garantito sin da subito un forte coinvolgimento, strategico ed operativo.

"TEGing ed iTEG sono frutto di un importante lavoro per il quale non posso che ringraziare tutti, a partire dal mio team che è veramente il mio fiore all’occhiello" ribadisce infatti Paola Puzzovio.

"Il mio grande abbraccio virtuale ed emozionale va alla famiglia Pasca e a tutto lo staff di Oasi Quattro Colonne che ci ha supportato e affiancato in questo evento così complesso, patrocinato dalla città di Nardò e sostenuto dalla Regione Puglia – Dipartimento Agricoltura e Sviluppo Rurale e Ambientale,  e a tutti coloro che in ogni momento e da tempo, hanno lavorato per la buona riuscita di iTEG 2021”.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x