Lunedì, 15 Agosto 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Yoox alla Milano Design Week porta la digital experience con il progetto Multi Form*

06 Giugno 2022

Dal 6 al 12 giugno 2022, YOOX torna alla Milano Design Week con il progetto Multi Form* - Fluidity in Living Spaces.

Ospitato nel cortile e negli spazi interni di via Tortona 14, MULTI FORM* è un progetto collettivo in cui cinque diverse personalità del design e dell'arte interpretano questo concetto secondo la propria sensibilità artistica e poetica in cinque installazioni, con una mostra temporanea nel cuore del design district milanese. Ispirandosi alle loro stesse opere, gli artisti hanno creato oggetti unici ed esclusivi in vendita solo su YOOX.

YOOX chiama a raccolta cinque grandi nomi del design contemporaneo

Gli artisti che partecipano a Multi Form* sono Andrew Ross, Gab Bois, Guendalina Cerruti, Miranda Makaroff e Steve Messam. Nomi internazionali, protagonisti del design contemporaneo, con approcci diversi ma tutti impavidi quando si tratta di sfidare regole e convenzioni.

Oltre agli artisti partner, lo spazio presenterà anche una sesta installazione, chiamata Floating Room, per permettere alla creatività dei visitatori di esprimersi nella realtà mutevole e immersiva delle sue pareti digitali. Creando la propria opera d'arte “Drop”, tutti possono far parte della mostra, diventando protagonisti in prima persona. Questa installazione - realizzata in collaborazione con Giga Design Studio - utilizza il coinvolgimento diretto delle persone per completarsi: ogni “Drop” è il risultato della visione di forme e movimenti creati dagli stessi visitatori.

YOOX, eventi e interazione digitale alla Design Week

Durante la settimana, lo spazio sarà animato da eventi e momenti interattivi. Un dialogo tra HypeArt e Gab Bois, in programma l'8 giugno dalle ore 15.00.

Il 9 giugno, un workshop in collaborazione con SuperForma e gli studenti del Politecnico di Milano, durante il quale le stampanti 3D saranno utilizzate per realizzare gli oggetti progettati dagli studenti sul tema della fluidità dell'argilla.

L'11 giugno, dalle 11.30, un talk aperto a tutti, moderato da Kristen De la Vallière, ambasciatrice YOOX, curatrice e consulente indipendente, fondatrice di say hito_, durante il quale verranno affrontati temi che ruotano intorno alla fluidità, al significato di lifestyle per la Gen Z e ai processi creativi dietro le opere presentate.

Il manifesto di Multi Form*

Quelle che erano concezioni fisse ed immutabili si assottigliano e svaniscono rapidamente nella società multiculturale sempre più complessa che viviamo, rendendo il concetto di fluidità la bussola attraverso cui le nuove generazioni ridefiniscono il mondo e come lo vivono.

È nata una nuova, non predeterminata concezione degli spazi abitativi, in cui la fluidità rappresenta stili di vita caratterizzati da creatività e capacità di adattamento, per fronteggiare fenomeni storici e sociali senza precedenti.

L’esposizione temporanea Multi Form*, presentata da YOOX, racchiude la visione di un collettivo di cinque creativi di fama mondiale per approfondire il dibattito ed esplorare il ruolo degli oggetti di design nello spazio abitativo di una generazione che sta modellando oggi il suo modo di viverlo.

La mostra sarà visitabile da lunedì 6 a sabato 11 dalle 10.00 alle 20.00, domenica 12 dalle 10.00 alle 13.00.

Gli artisti in mostra fisica e su YOOX.COM

ANDREW ROSS

Le sue opere esaminano la relazione tra oggetti dimenticati e immagini nell'era digitale. In questo modo Ross combina un’ampia gamma di riferimenti artistici, storici e scientifici nelle sue provocanti sculture. Il pensiero più vicino alla sua forma d'arte consiste nel passare dalle immagini agli oggetti in uno spazio fisico e digitale, estraendo materia astratta dalla sua forma fisica, modellandola nello spazio e nel tempo.

GAB BOIS

Le sue opere ‘stop-and-stare’ rappresentano la percezione dell'artista nei confronti di segni e simboli utilizzati nella società di consumismo iperreale di oggi, mettendo in mostra oggetti della vita quotidiana in arte satirica, creando un immaginario di grande impatto. Con le sue arti visive ispirate all'hype culture, Gab Bois sfida la monotonia. Ogni oggetto che potrebbe sembrare anonimo si trasforma in qualcosa di inaspettatamente interessante.

GUENDALINA CERRUTI

Lo scopo del suo lavoro è quello di comunicare una forte trasparenza ed espressività, che avvicini le persone per trovare una simbiosi tra il pubblico. Da sempre accoglie ciò che succede nel mondo e intorno a lei, in empatia con cultura e società. L'intersezione di questi elementi è rappresentata nella sua arte pop, vibrante e gioiosa, in contrasto con la sensazione di malinconia che trasmette.

MIRANDA MAKAROFF

Le sue opere si basano sulla celebrazione delle donne, esplorando il loro piacere e desiderio di vivere con colori pop e vivaci. L'arte di Makaroff esplora un universo visivo senza censure, esponendo apertamente la sua gioia e il suo amore per la vita attraverso i suoi lavori. In un periodo in cui la tolleranza è un trend, distinguersi dagli altri è sempre più difficile, a causa delle tendenze che costringono le persone a seguire la stessa direzione. L'artista è l'incarnazione di un'eccezione in questa ‘new-age’, e la sua arte ne è l'esempio.

STEVE MESSAM

Le sue dirompenti installazioni site-specific reinterpretano il quotidiano, regalando una nuova visione di paesaggi storici. Le opere dell'artista svelano le storie nascoste e aiutano a comprendere più a fondo i suoi luoghi. L'interesse di Messam per lo spazio è percepito dall'interazione tra arte e pubblico, dal ruolo dell'estetica e dell'esperienza fisica.

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x