Domenica, 03 Luglio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Fuori dal Coro, Frajese: "Non sono vaccinato perché non sono una cavia"

Frajese, medico sospeso per non essersi sottoposto al vaccino, chiede una commissione di inchiesta sul siero: "Scoprire se può far venire o peggiorare il cancro e che cosa fa al sistema immunitario"

25 Maggio 2022

Nella puntata di Fuori dal Coro di giovedì 25 maggio 2022, è intervenuto Giovanni Frajese, medico endocrinologo sospeso per non essersi vaccinato. Il giorno prima, lo stesso Frajese, era intervenuto alla Camera dei Deputati durante la conferenza stampa organizzata dal gruppo parlamentare di Alternativa. Questa vorrebbe una legge per istituire una commissione di inchiesta sui vaccini anti Covid 19

Fuori dal Coro, Frajese senza freni

Giovanni Frajese ha spiegato a Mario Giordano il suo punto di vista sul siero. "Questo potrebbe alterare il dna - ha affermato il medico -. C'è uno studio svedese che ha dimostrato sulle linee cellulari di fegato che questo accade". Per questo motivo il professore si unisce a coloro i quali chiedono una d'inchiesta che indaghi "se c'è un effetto genotossico, se può far venire o peggiorare il cancro, se c'è e in quale maniera la comparsa di patologie autoimmuni e cosa fa al sistema immunitario". Secondo Frajese ci hanno raccontato che efficace. "Ma il 95 per cento è la percentuale di efficacia relativa e non assoluta". In sostanza l'efficacia del vaccino era relativa al placebo. 

"Io sono un ricercatore e non sono una cavia", ha dunque continuato Frajese, spiegando perché non si è voluto vaccinare. "Hanno messo dopo soli 60 giorni di sperimentazione l'obbligo vaccinale e questo non sta né in cielo né in terra visto che solitamente passano tre anni". A questo punto Mario Giordano gli chiede: "Ma non teme di essere equiparato ai complottisti dicendo queste parole?". La risposta: "Non è questione di essere complottisti, i tempi della sperimentazione sono stati messi nero su bianco". E ancora: "Il vaccino è stato approvato in maniera condizionata. Uno può dare il vaccino a miliardi di persone, ma non per questo smette di essere sperimentale. Serve un lasso di tempo per verificare gli effetti a medio a lungo termine. Questa è scienza, la scienza funziona così. Quello che abbiamo visto è qualcos'altro". 

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti