Mercoledì, 27 Ottobre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Rosati, Assisi Project: " Casa di Cura San Giuseppe Hospital, una sfida e un sogno che si realizza"

"C'è un altro tipo di pandemia, ovvero l'emergenza psichiatrica. Il lockdown ha creato un esercito di persone che necessitano di assistenza, giovani e anziani. Noi siamo pronti a investire". L'intervista con Il Giornale d'Italia

28 Luglio 2021

Paolo Rosati PRESIDENTE CDA DI ASSISI PROJECT, la società che da sempre gestisce San Giuseppe Hospital, ha sottolineato ai nostri microfoni: "Oggi è una giornata particolare per la mia società che due anni e mezzo fa celebrava il matrimonio con il Gruppo Korian, grazie al quale ha potuto realizzare questa magnifica opera"

"Sul territorio nazionale strutture ospedaliere nuove non sono state create ed è stata una grande scommessa la nostra.
Abbiamo operato per tanti anni nel centro storico di Arezzo su un struttura storica e antica e abbiamo pensato di realizzare una struttura a avveniristica. Siamo una delle poche strutture nazionali dotate di ammortizzatori sismici questo ha comportato notevoli modifiche Un grande sogno che si realizza. Siamo in perfetta integrazione con il servizio pubblico nazionale. Questa struttura è considerata una struttura di eccellenza in campo chirurgico e segnatamente quello ortopedico.

"Contrariamente a quello che la cronaca riporta c'è grande esigenza di creare strutture idonee ad ospitare gli anziani. Il vecchio concetto di RSA deve essere superato. Devono essere rivisti i requisiti strutturali e organizzativi, perchè c'è sempre più bisogno di cure"

"C'è un altro tipo di pandemia, ovvero l'emergenza psichiatrica. Servono strutture per la psichiatria perchè la pandemia ha creato questa necessità, e non solo tra gli anziani. Fino ad ora le regioni hanno sottostimato il bisogno di questa esigenza.
Il lockdown ha creato un esercito di persone che necessitano di assistenza, giovani e anziani. Noi siamo pronti a investire".

"La sinergia tra pubblico privato è essenziale. Lo Stato per poter rispondere a queste esigenze impellenti deve sostanzialmente
programmare e dare una risposta a tutte le esigenze sia con le strutture pubbliche sia con quelle che scelgono l'attività di accreditamento"

Torna all'articolo

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti