Sabato, 20 Agosto 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Ragazze travolte dal treno sui binari a Riccione, recuperati i corpi: VIDEO

I copri delle ragazze travolte dal treno nella stazione di Riccione sono stati recuperati e portati via dalle onoranze funebri. Dai primi riscontri "una avrebbe cercato di salvare l'altra"

01 Agosto 2022

I copri delle due ragazze di 15 e 17 anni, morte dopo essere state travolte da n treno sui binari della stazione di Riccione, sono stati recuperati e portati via dalle onoranze funebri. Le indagini sono ancora in corso, ma ora emergono le testimonianze di coloro i quali hanno assistito al drammatico incidente.

Ragazze travolte dal treno sui binari a Riccione, recuperati i corpi: VIDEO

Giulia e Alessia Pisanu, rispettivamente 17 e 15 anni, di Castenaso (Bologna), sono state travolte da un treno ad alta velocità sui binari della stazione di Riccione in piena notte. Le due stavano tornando a Bologna dopo aver trascorso la serata in discoteca, quando è avvenuto l'incidente. Ora gli inquirenti stanno cercando di ricostruire la dinamica prima dell'impatto.

Alcuni testimoni hanno parlato e secondo le prime informazioni, una delle due ragazze "avrebbe cercato di salvare l'altra". Stefano, giovane di 32 anni che frequenta spesso la stazione riccionese nei weekend, dice di avere assistito a tutta la scena. “Ho visto una ragazza seduta nei binari, e l'altra”, che si è poi rivelata essere la sorella, “che ha cercato di tirarla via”.

Questa versione conferma quella riferita da altre persone presenti. Il testimone specifica che quella seduta in mezzo ai binari indossava “un vestito verde”, mentre l'altra era “vestita di nero”. Il treno arrivato a tutta velocità ha centrato entrambe. “Ho sentito un botto, un'esplosione, come se fosse una bomba”, racconta ancora il giovane. “Sono stato male tutto il giorno. Vedere due corpi sparire così è veramente agghiacciante”.

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti