Lunedì, 29 Novembre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Mascotte Nazionale Italiana, l’artista della Fondazione Rambaldi che gli ha dato vita: “Il dietro le quinte del progetto”

In esclusiva per Il Giornale d’Italia l’autore dello sviluppo creativo tridimensionale della Mascotte, Fabio Dal Molin, che insieme a Rodolfo De Bernardi dello Studio Dan, collabora con Victor e Daniela Rambaldi, ed ai professionisti della Fondazione Culturale Carlo Rambaldi, alle nuove iniziative ed ai progetti sviluppati dall’Atelier artistico, il nuovo “Laboratorio creativo Rambaldi”

16 Giugno 2021

Mascotte Nazionale Italiana, l’artista della Fondazione Rambaldi che gli ha dato vita: “Il dietro le quinte del progetto”

Fonte: studio Dan

La Nazionale Italiana scende in campo agli Europei 2021 (Euro 2020) con il suo dodicesimo giocatore: il simpatico cucciolo di pastore maremmano-abruzzese nato dalla geniale creatività del Maestro Carlo Rambaldi e nuova mascotte della squadra. In esclusiva per Il Giornale d’Italia l’autore dello sviluppo creativo tridimensionale della Mascotte, Fabio Dal Molin, che insieme a Rodolfo De Bernardi dello Studio Dan, collabora con Victor e Daniela Rambaldi, ed ai professionisti della Fondazione Culturale Carlo Rambaldi, alle nuove iniziative ed ai progetti sviluppati dall’Atelier artistico, il nuovo “Laboratorio creativo Rambaldi”.

Mascotte Nazionale Italiana, l’artista della Fondazione Rambaldi che gli ha dato vita: “Il dietro le quinte del progetto”

L’origine del progetto è del 2007, quando Rambaldi consegnò all’attuale presidente della FIGC Gabriele Gravina, un book “Facciamo Insieme Grande Il Calcio” che illustrava, attraverso disegni, illustrazioni e descrizioni dettagliate, i motivi ispiratori della futura Mascotte della Nazionale Italiana.

I disegni originali rappresentano il fedele amico dell’uomo nelle sue principali caratteristiche di tenerezza e simpatia, richiamando anche l’antica e italica storia del maremmano-abruzzese, animale dotato di grande coraggio e fierezza, insieme alla sua moderna divisa sportiva azzurra, “rappresentativa dello sport più bello del mondo”.

Progetto e illustrazione originale di Carlo Rambaldi.

Progetto e illustrazione originale di Carlo Rambaldi.

L’occasione di rendere omaggio al “papà di E.T.” si concretizza nel 2020 e trova la giusta sinergia d’intenti da parte del Presidente Gravina e i figli di Carlo Rambaldi, Victor e Daniela, responsabili e fondatori della Fondazione Culturale a lui dedicata. Il progetto della Mascotte riprende così il suo viaggio verso la sua concreta realizzazione.

Mascotte Nazionale Italiana, l’artista della Fondazione Rambaldi che gli ha dato vita a Il Giornale d'Italia

Abbiamo incontrato l’autore dello sviluppo creativo tridimensionale della Mascotte, Fabio Dal Molin dello Studio Dan che insieme a Rodolfo De Bernardi, collabora con Victor e Daniela Rambaldi, ed i professionisti della Fondazione Culturale Carlo Rambaldi, alle nuove iniziative ed ai progetti sviluppati dall’Atelier artistico, il nuovo “Laboratorio creativo Rambaldi”. 

Come nasce la collaborazione del vostro Studio con la Fondazione Culturale Carlo Rambaldi?

"Nasce principalmente dalla profonda ammirazione per l’opera del genio degli effetti speciali, ma soprattutto dell’artista e del creatore di straordinari personaggi che ci hanno emozionato e ispirato nel nostro percorso artistico. Riflettendo sul tema di questa gratificante collaborazione, ripropongo un passaggio di Rambaldi tratto da un’intervista a cura di Lorenzo Pellizzari. Egli aveva espresso un'idea chiara di “Progetto aperto”, in riferimento alle dinamiche creative di partecipazione di artisti e professionisti alle future collaborazioni: “Chiunque collaborerà con noi, chiunque darà prova di validità, avrà riconosciuto il suo nome e il suo apporto".

"La Fondazione Culturale Carlo Rambaldi, rappresentata dai figli Victor e Daniela, ha consolidato nel tempo questa filosofia di lavoro creativo ereditata dal padre. Tra le molteplici e varie iniziative intraprese, vi è anche la formazione di un “atelier” di collaboratori e artisti, di professionisti in vari settori, che si riconoscono nei principi e nei valori ispiratori dell’opera del Maestro Rambaldi. In quest’ottica di continuità s’inserisce la collaborazione del nostro Studio ai progetti della Fondazione. Siamo stati particolarmente onorati di aver potuto partecipare alla realizzazione della Mascotte della Nazionale di Calcio Italiana".

Come si è sviluppato il progetto?

"Partire da un disegno e sviluppare una scultura tridimensionale ha richiesto un lungo e complesso lavoro di studio. In una prima fase ci siamo confrontati con Victor e Daniela Rambaldi per definire le scelte stilistiche ed estetiche da adottare, che rispettassero i criteri di integrità dell’opera originale. Il lavoro successivo ha comportato un’interpretazione creativa all’interno di quelle linee guida condivise. Ogni progressiva fase di questo lavoro è stata valutata attraverso le immagini di rendering realistiche, fisionomia e proporzioni sono state modificate fino ad ottenere nei dettagli il “character” ideale. Un mix di tradizione e innovazione". 

Prime fasi di elaborazione e studio della Mascotte partendo dal disegno originale di Rambaldi.

Prime fasi di elaborazione e studio della Mascotte partendo dal disegno originale di Rambaldi.

Scultura realizzata in ZBrush attraverso un processo scultoreo manuale con tecnologia digitale.

Scultura realizzata in ZBrush attraverso un processo scultoreo manuale con tecnologia digitale.

Come avete integrato questi aspetti di tradizione artistica e tecnologia?

"E’ stato un percorso molto emozionante, di esperienza e formazione creativa. Lavorare su un “concept” originale del Maestro Rambaldi, per tutto quello che rappresenta la sua opera e la sua carriera artistica, ci ha reso partecipi nella continuità di quell’immortale energia creativa che ha distinto il grande “Costruttore di sogni e inventore di personaggi”. La scultura digitale richiede comunque un processo di creazione manuale, di modellazione libera, che si integra con quell’artigianalità e sapienza costruttiva che ogni artista conosce e sviluppa singolarmente o in cooperazione con altri professionisti".

"Ammiro molto quella dimensione rinascimentale e inclusiva di laboratorio dell’arte che Rambaldi, con grande passione ci ha trasmesso e che insieme alla Fondazione cerchiamo di riproporre, nello sviluppo dei nuovi progetti".

"E’ singolare che anche la nuova maglia degli azzurri sia decorata con una trama ispirata ai disegni rinascimentali, design che celebra e dedica con i suoi motivi floreali, questo importante periodo culturale dell’Italia. Tornando alla scultura della Mascotte presentata a Casa Azzurri ed esposta per tutta la durata degli Europei, posso concludere che la parte importante di creazione del prototipo, è stata realizzata in resina con una stampante 3D ad alta definizione, dopo un raffinato processo di ingegnerizzazione". 

"Successivamente è stata manualmente rifinita e colorata. Questo lavoro unico ed esclusivo è stato reso possibile grazie all’impegno di tutti coloro che hanno partecipato a questo progetto, ma soprattutto grazie all’ispirazione dell’ideatore e creatore dell’originale Mascotte, Carlo Rambaldi".

Prototipo stampato in resina, assemblato e preparato per la colorazione finale.

Prototipo stampato in resina, assemblato e preparato per la colorazione finale.

Colorazione della scultura e finitura.

Colorazione della scultura e finitura.

Rendering realistico e colorato della scultura digitale.

Rendering realistico e colorato della scultura digitale.

La Mascotte in esposizione a Roma, a “Casa Azzurri”…insieme ai tre famosi Oscar!

La Mascotte in esposizione a Roma, a “Casa Azzurri”…insieme ai tre famosi Oscar!

(Si ringrazia la Fondazione Culturale Carlo Rambaldi e Studio Dan per la concessione delle immagini)

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x