Sabato, 16 Ottobre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Quanto guadagnano gli streamer italiani su Twitch: l'attacco hacker rivela i compensi da capogiro

La piattaforma di Amazon ha subito un attacco cibernetico che ha rivelato compensi e password dei content creator più seguiti. Il più ricco in Italia è POW3rtv

07 Ottobre 2021

Twitch

Lo streamer italiano POW3Rtv

Tra le piattaforme nerd in voga tra giovani e meno giovani, Twitch è quella più notoriamente riconosciuta a livello internazionale. Come anche Instagram, Tik Tok e Youtube, sono utilizzate per condivisione di contenuti ad utenti esterni, ma c'è anche chi guadagna con video e dirette streaming. Sono i cosiddetti content creator, che guadagnano grazie a visualizzazioni, sponsor e like, e che fanno parte di una nuova schiera di ricchi del web che guadagnano in modo alternativo. Ma quanto guadagnano gli streamer su Twitch? Una domanda posta sicuramente più volte da molti, fan e non, visto il metodo apparentemente semplice di guadagno con il quale fanno soldi. A rispondere al quesito finanziario è intervenuto un deus ex machina, un'ente esterno che ha provocato maretta nel mondo di Twitch. Nella giornata di mercoledì 6 ottobre infatti, la piattaforma ha subito un attacco cibernetico e i dati di milioni di utenti, compresi i content creator, sono finiti online. Tra questi, anche una lista di compensi che era materiale riservato, nella quale si svela quanto sono pagati i nerd più seguiti di Twitch. Vediamo quanto effettivamente prendono, e quali sono tra loro gli italiani più fortunati nel mondo dello streaming online.

Twitch hackerato, online le password e i compensi di utenti e streamer

6 ottobre. Sul forum pubblico 4Chan compare un documento inaspettato, destinato a cambiare per sempre la percezione degli streamer online. Si tratta del risultato di un hackeraggio da parte di un gruppo segreto di disturbatori informatici, che ha trafugato i codici della piattaforma di streaming Twitch e li ha resi pubblici per tutti. L'intrusione non autorizzata ha esposto tutti i codici sorgente e gran parte dei dati sensibili contenuti dalla piattaforma. Si tratta di nomi utenti, indirizzi e password, nel leak della piattaforma videoludica di Amazon. 

Nell'archivio da 125 gigabyte spogliato della riservatezza, c'è anche un documento che include i pagamenti ai creators, ovvero coloro che su Twitch producono contenuti tramite dirette live, condivisione di opinioni, video. Le grafiche riportate mostrano i guadagni da capogiro di individui da tutto il mondo dal 2019 a oggi. Stiamo parlando di cifre da capogiro che arrivano a quasi 10 milioni di dollari in due anni per Critical Role, il canale dedicato al racconto live delle partite di un gruppo di voice actors nel gioco di ruolo Dungeons and Dragons, fino a decine di account singoli che hanno ricevuto compensi direttamente da Twitch e non solo tramite donazioni dei fan. Il più pagato è xQcOW, con un ammontare di 752mila dollari solo nel 2021, seguito a ruota dallo streamer Hasanabi con 210mila dollari (meno della metà rispetto al primo!).

Gli hacker si sono giustificati dicendo che la pubblicazione dell'archivio è atta a "incoraggiare la concorrenza nel settore dello streaming video in diretta", e hanno puntato il dito su una comunità che hanno definito un "baratro tossico e disgustoso". Competizione o no, l'esposizione dei dati sicuramente darà da pensare ai fan che tramite donazioni hanno riversato i loro guadagni ai loro beniamini del web.

Quanto guadagnano i content creator italiani su Twitch

Non solo americani, anche gli italiani vogliono una fetta della succulenta torta del live streaming. Ecco chi sono gli utenti italiani su Twitch che guadagnano di più. Primo tra tutti POW3Rtv, con un compenso da 778.986 dollari dal 2019 a oggi. Nella lista totale è solo 124esimo, ma in Italia è il primo. Lo segue ilMasseo, con un compenso accumulato di 540.864 dollari. Entrambi hanno oltre un milione di followers su Twitch e contano collaborazioni con brand internazionali.

Ecco la lista completa degli streamers italiani con l'indicazione dei followers e di quanto guadagnano

1) POW3Rtv  778.962,76 dollari, 1,7 milioni follower

2) ilMasseo  540.864,81 dollari ,1,4 milioni follower

3)  ZanoXVII  1.310.925,8 dollari, 1,3 milioni di follower

4) TheRealMarzaa  258.177,88 dollari, 894.171 follower

5) MatteoHS  393.357,59 dollari , 789.593 follower

6) Homyatol  495.465,43 dollari, 762.852 follower

7) Tumblurr  960.316,77 dollari,  724.052 follower

8) Xiuder_  476.126,77 dollari,  690.636 follower

9) JustGaBBo  386.436,36 dollari, 663.878 follower

10) LyonWGFLive 260.029,15 dollari, 641.961 follower 

11) gskianto  214.565,1 dollari, 624.745 follower

12) MikeShowSha  69.271,48 dollari, 592.605 follower

13) Rekinss  117.811,98 dollari,  588.228 follower

14) velox 405.699,7 dollari, 466.043 follower

15) panetty  110.833,6 dollari, 464.646 follower

Chi è POW3Rtv, lo streamer più pagato d'Italia

Compensi da capogiro per POW3rtv, secondo quanto rivelato dall'attacco hacker a Twitch. Ma chi è veramente l'italiano che sulla piattaforma di streaming e videogiochi guadagna più dei suoi connazionali? Il suo vero nome è Giorgio Calandrelli ed è sul web dal 2017. Ha cominciato con Youtube, dove caricava video delle sue giocate a Call of Duty. Poi, con Twitch, la svolta. E i soldi. Calandrelli ha abbandonato il suo lavoro, si è licenziato, e non ha mai più lasciato la sedia da streamer, cominciando a giocare online a intrattenere il pubblico che decide di guardare le sue imprese con i videogiochi più in voga del momento.

Un cambio di vita per cui lo streamer ha sempre ringraziato i fan, inizialmente la sua prima fonte di guadagno grazie a ingenti donazioni. Di cosa si occupava prima di licenziarsi? Fino al 2016 ha lavorato per Scuf Gaming nell'ambito delle console. Prima le vendeva, oggi è seguitissimo da 1.7 milioni di followers su Twitch, 700 mila persone su Youtube e 550mila su Instagram, che invece di giocare preferiscono guardare lui farlo. Un risultato impressionante per un ragazzo di soli 28 anni. Il suo gioco principale è Fortnite, del quale ha detto: "pensavo non mi piacesse, poi l'ho provato e me ne sono innamorato". Adesso però anche Calandrelli dovrà fare i conti con lo scheletro nell'armadio portato al galla dagli hacker, e partecipare alla conversazione sull'etica del mondo dei videogiochi, dove capitalismo e vouyerismo si sono incontrati per dare luce a i mostro del guadagno nel mondo videoludico invidiati da tutti.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x