Lunedì, 08 Agosto 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Morto Zelenko, il medico che propose idrossiclorochina contro il covid

Zelenko, 49 anni, era un medico statunitense, che nel 2020 quando il suo trattamento domiciliare contro il covid a base di idrossiclorochina fu approvato dall'allora presidente Trump

03 Luglio 2022

Morto Zelenko, il medico che propose idrossiclorochina contro il covid

Il medico di famiglia americano Dr. Vladimir "Zev" Zelenko di soli 49 anni, che è diventato famoso durante le prime fasi della pandemia di COVID-19 promuovendo un trattamento non convenzionale per il virus a base di idrossiclorochina, è morto giovedì dopo aver combattuto contro il cancro.

Morto Zelenko: chi era il medico dell'idrossiclorochina

 

Zelenko, un ebreo ortodosso nato a Kiev, si trasferì negli Stati Uniti con la sua famiglia all'età di tre anni, stabilendosi a Brooklyn, New York City. Ha conseguito la laurea in medicina presso la State University di New York a Buffalo nel 2000. Aveva servito come medico di comunità di Kiryas Joel, una città a nord di New York City, per quasi due decenni, ed era considerato da molti un amato membro della comunità.

A partire dal Maggio 2020, a seguito del suo approccio con la pandemia nacquero numerosi litigi con la comunità in cui lavorava e dunque disse di volersi trasferire.

Le sue terapie non convenzionali comprendevano un protocollo di trattamento sperimentale chiamato "Protocollo Zelenko", vale a dire l'associazione di idrossiclorochina, noto antimalarico e l'antibiotico azitromicina, quest'ultimo principio attivo entrato a tutti gli effetti nel protocollo anticovid. Il protocollo del medico comprendeva però anche l'utilizzo di solfato di zinco in associazione agli altri due farmaci.

Zelenko affermò di aver guarito con successo centinaia di pazienti utilizzando la combinazione di tre farmaci su nel corso di cinque giorni.

Quando il presidente degli Stati Uniti Donald Trump fu infettato dal virus del covid 19, nel maggio 2020, dichiarò di aver usato anche l'idrossiclorochina. L'efficacia di questo principio attivo contro il coronavirus è stata confutata dalla comunità medica internazionale ma molti affermano di essere stati curati e guariti dal medico ebreo e tanti altri invece si sono curati da soli dopo essersela procurata.

 

 

 

 

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x