Domenica, 01 Agosto 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Covid, Zangrillo: "Virus è clinicamente morto. Basta allarmismi e no green pass"

Alberto Zangrillo è certo: il virus è "clinicamente morto" nei reparti da lui amministrati

21 Luglio 2021

Covid, Zangrillo: "Virus è clinicamente morto. Basta allarmismi e no green pass"

Fonte: lapresse.it

"Nessuno vuole disconoscere la pandemia ma ci sono anche altri malati di cui non bisogna dimenticarsi", mette in chiaro Zangrillo. "La vera domanda è: a settembre avremo un sistema sanitario in grado di valorizzare i medici di famiglia? Con i pediatri sono la cura più corretta per il Covid", continua. "Hanno portato solo a un clima negativo. Ricordo all’inizio della pandemia, quando alle 18 la Protezione civile snocciolava numeri veri, ma che ripetuti ogni giorno drammatizzavano la situazione. Spaventare le persone non è mai educativo".

Covid, Zangrillo: "Virus è clinicamente morto. Basta allarmismi e no green pass"

"Non c’è correlazione tra ciò che viene comunicato e quello che accade", dice ancora il professore. "Le previsioni, per esempio, sono sempre negative e scoraggiano la popolazione". "Negli under 30 lo 0,07% corre il rischio di morte e negli under 40 lo 0,28%. Questo per dire che c’è una grande differenza con chi ha più di 70 anni. Il tasso di letalità negli under 40 è 800 volte più basso che negli over 80".

Zangrillo poi si è dichiarato contrario all'obbligo di vaccinazione per medici e infermieri. "Non sono d’accordo", afferma. "Penso si debba percorrere con forza il criterio dell’informazione corretta e, qualora ci si trovi di fronte a persone ostinate, è doveroso che vengano presi dei provvedimenti a tutela dei pazienti. Non sono per l’obbligo, perché come dimostra un articolo uscito su Nature è difficile andare oltre l’80% di vaccinati e la restante parte non si convincerà né con l’insistenza né con la forza".

"Per me il buon senso e il rispetto valgono più di ogni attestato. Inoltre, mi pare sconveniente caricare della responsabilità dei controlli i gestori delle varie attività", conclude il professore. E "con tutto il rispetto non sono d’accordo» neanche con Confindustria "che starebbe pensando di chiedere il Green pass ai lavoratori".

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x