Mercoledì, 05 Ottobre 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Nucleare, Salvini: "Unico modo per pagare meno la bolletta della luce"

Il leader della Lega Matteo Salvini: "Una centrale nucleare in Lombardia? Saranno i cittadini a deciderlo"

09 Agosto 2022

Nucleare, Salvini: "Unico modo per pagare meno la bolletta della luce"

fonte: imagoeconomica.it

"L'Italia è l'unico dei grandi paesi al mondo che dice no al nucleare per ideologia, non per scienza. L'unico modo, in prospettiva, per arrivare a pagare la bolletta della luce meno cara è riprendere il treno del futuro, del progresso e della scienza". A parlare così oggi è il segretario della Lega Matteo Salvini a margine della visita di questa mattina a 'Telefono donna', centro antiviolenza che ha sede nell'ospedale Niguarda di Milano.

Nucleare, Salvini: "Unico modo per pagare meno la bolletta della luce"

In merito al suo sostegno per un ritorno dell'Italia verso l'energia nucleare, il segretario della Lega afferma: "I numeri dicono che il nucleare di ultima generazione è la forma di energia più pulita e sicura. In Europa sono attualmente in funzione più di 100 centrali nucleari, di cui 50 solo in Francia", continua Matteo Salvini. Sulla possibilità di costruire una centrale nucleare in Lombardia, anche vicino alla città di Milano, dove lo stesso Salvini abita, non ha dubbi: "Saranno i cittadini a decidere. Anche se ne servirebbero tante. Proprio come i 10 termovalorizzatori presenti sul territorio lombardo, potrebbero portare ricchezza, pulire le città e creare lavoro", conclude.

Parole, quelle di Matteo Salvini, riprese da diversi politici nel corso della giornata. "Le sue affermazioni, un po' come quelle della sua premier in pectore, continuano a lasciare basiti", sostengono i co-portavoce nazionali di Europa Verde, Angelo Bonelli ed Eleonora Evi. "Per lui il futuro è il nucleare, un’energia che rimane pericolosa e costosa e che avrebbe come unico risultato non certo quello di abbassare i costi delle bollette ma di indebitare drammaticamente il nostro Paese perché parliamo di un’energia che vive solo grazie agli ingentissimi finanziamenti pubblici. Salvini parla di numeri e di Francia ma noi riteniamo che dovrebbe studiare di più. Con grande generosità, vogliamo aiutarlo a reperire qualche dato".

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x