Sabato, 02 Luglio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Gentiloni sul catasto risponde a Salvini: "Ue non massacra nessuno di tasse"

Il commissario europeo agli Affari economici Gentiloni ha replicato alle dure accuse del leader leghista sulle raccomandazioni europee su fisco e riforme

23 Maggio 2022

G20, Gentiloni: "Accordo storico per una riforma della tassazione globale"

Paolo Gentiloni (fonte LaPresse)

Gentiloni sul catasto risponde a Salvini: "Ue non massacra nessuno di tasse". Botta e risposta che sembra ricordare i tempi della Lega antieuropea del governo pre-Draghi, quello andato in scena nelle ultime 24 ore tra il leader del Carroccio Matteo Salvini e il commissario europeo agli Affari economici Paolo Gentiloni. Nel fine settimana Salvini aveva rispolverato il manuale euroscettico, provocando Bruxelles con un duro attacco: "Siamo in grado di governarci da soli". Il riferimento è alle raccomandazioni arrivate dalla Commissione europea su Pnrr, Irpef, tasse sul lavoro e revisione del catasto. Indicazioni che il segretario leghista ha letto come una diretta ingerenza nell'agenda politica nazionale, in un momento delicatissimo anche dal punto di vista della politica estera con lo scoppio del conflitto in Ucraina

Gentiloni sul catasto risponde a Salvini: "Ue non massacra nessuno di tasse"

"Se la Ue ci impone di aumentare la tassa sulla casa si attacca. La casa per gli italiani è sacra. È tassata, supertassata e non c'è bisogno di una nuova imposizione fiscale sulla casa", erano state le parole del leader leghista, che fanno presagire acque agitate nel governo anche al di là del conflitto ucraino, dove le armi continuano a dividere le forze della maggioranza

Il lessico usato da Salvini nel discorso fatto davanti al pubblico della Scuola politica della Lega sembra quello della piena fase sovranista. Un approccio intransigente e fortemente critico nei confronti delle istituzioni sovranazionali, sulla scia delle conseguenze disastrose delle politiche d'austerity, che ha portato in pochi mesi la Lega a diventare il secondo partito italiano alle elezioni del 2018, e il primo, stando ai sondaggi, nella fase immediatamente successiva, coincidente col governo gialloverde

Il segretario leghista e Gentiloni litigano sulla casa

Alle accuse di Salvini ha risposto direttamente Gentiloni, in conferenza stampa da Bruxelles insieme al vicepresidente della Commissione Valdis Dombrovskis per commentare le classiche raccomandazioni di primavera dell'esecutivo europeo. "La Commissione non ha nessuna intenzione di massacrare nessuno di tasse". La priorità, spiega il politico italiano, è "aggiornare i valori catastali agli attuali valori di mercato. E non credo che rappresenti una richiesta di aumentare le tasse ma una necessità per l'Italia di cui il governo è perfettamente consapevole".

Indirettamente, un assist al governo Draghi in un momento delicato per l'esecutivo su più fronti, dalla delega fiscale al ddl concorrenza, su cui l'intesa col Parlamento è ai minimi termini. Nonostante queste pressioni, da Bruxelles arriva comunque una buona notizia, accompagnata da un avvertimento: il Patto di Stabilità sarà sospeso anche ne 2023 ma questo "non significa sospendere le regole e non significa un libera tutti", mette le cose in chiaro il commissario lettone. 

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x